Sui social impazzano le polemiche per le modelle maltrattate

James Scully, un noto direttore di casting, ha scatenato una polemica sui social con un post in difesa delle modelle maltrattate


James Scully, un noto direttore di casting, ha scatenato una vera e propria polemica tramite la quale non è tardato il licenziamento del duo Madia&Ramy da parte di Balenciaga.

Il motivo? Presunti maltrattamenti sulle modelle in attesa durante il casting per la sfilata della maison francese in calendario nella Paris Fashion Week.

Modelle maltrattate come animali ai casting per le sfilate

Il mondo della moda, si sa, è molto esigente con le modelle ma in pochi sanno cosa succede realmente dietro le quinte. Costrette ad affrontare la pressione estrema delle fashion week, ad apparire sempre perfette e impeccabili e a rimanere a dieta ferrea pur di sfilare e di raggiungere il successo.

Lo stesso direttore di casting avrebbe affermato:

“Fedele alla mia promessa a #bofvoices che sarei stato una voce per tutte le modelle, gli agenti o tutti coloro che vedono le cose andare per il verso sbagliato in questo settore, mi è dispiaciuto arrivare a Parigi e scoprire che i soliti noti continuano con i loro trucchetti.

IN_MODELLE
https://www.instagram.com/p/BRBoNplj3rA/?taken-by=jamespscully

Mi ha turbato sapere da un certo numero di ragazze che al casting di Balenciaga, Maida e Ramy hanno lasciato più di 150 ragazze ad aspettare in una tromba delle scale dicendo loro che avrebbero dovuto restare chiuse lì oltre 3 ore. Come è loro consuetudine, hanno chiuso la porta e sono andati a pranzo spegnendo le luci, lasciando le ragazze sole.

L’unica fonte di luce erano i loro telefonini. Non solo è un gesto sadico e crudele ma anche pericoloso: un paio di ragazze sono rimaste traumatizzate.”

Se da un lato Lanvin ha smentito ogni accusa, definendola priva di fondamento, per Balenciaga la questione è più complessa.

L’azienda ha infatti licenziato Madia&Ramy, i direttori del casting incriminati e ha poi contattato le agenzie delle modelle per scusarsi dell’accaduto.

Sui social, intanto, la polemica continua e sono moltissime le denunce contro grandi nomi del mondo della moda.

Scully non avrebbe fatto altro che portare l’attenzione su un problema diffusissimo ma di cui nessuno ha mai avuto parlare.