Stefano Beraldo, AD di Ovs, è pronto a scrivere la nuova storia di Stefanel partendo da prezzi più competitivi.

Inclusivo, versatile e friendly price: Stefanel, azienda veneta storica nella maglieria, si adatta ai tempi, ai gusti e alle nuove tendenze, pronta a rifarsi il look non solo delle collezioni ma anche delle boutique. Dietro questo rinnovamento che rilancia ufficialmente brand c’è Stefano Beraldo, AD di Ovs, che ha spiegato chiaramente quanto fosse necessario questo cambio di rotta per continuare la storia del brand.

Stefanel infatti è stato acquistato da Beraldo a Marzo, e ha deciso di iniziare questo nuovo capitolo a cominciare dalle sue boutique: spazi in rosa che conquistano la nuova clientela, giovane, trendy, per il colore vivace. Su Instagram infatti questo rosa fresco, un indian pink che si muove tra le sfumature del rosso e del corallo è un colpo d’occhio che mostra in anteprima l’interno dei nuovi negozi, che hanno ufficialmente abbandonato il bianco neutro di un tempo.

Stefanel: dai negozi rosa ad una collezione contemporanea al prezzo contenuto

Stefanel ha sempre rappresentato il marchio scelto dalle donne che dopo l’università si affacciavano al mondo del lavoro, oggi ha bisogno di abbracciare invece le tendenze contemporanee con un’immagine metropolitana e dinamica, che guarda alle esigenze di tutte le donne, sia quelle le ragazze che sono cresciute e quindi il target precedente, ma anche le figlie. Lo stile però resterà sempre quello basic, puntando su una palette di colori diversificata e sopratutto sulla maglieria, punto di forza da sempre del marchio.

L’idea di partenza è quindi quella di innovare, ma preservando i caratteri che hanno sempre distinto il brand, rinnovando linea e stile: “Volevamo parlare con una voce forte e chiara. Chi scende dal ponte di Rialto a Venezia o passa sotto il portico a Desenzano non può non notare i nostri negozi e incuriosirsi. Da noi troverà quello che in molte altre boutique non c’è: tagli over e non, felpe street, capi fluidi, la maglieria che è sempre stata il cavallo di battaglia del brand, abiti a stampe e sempreverdi come le camicie in seta o il cappotto in cammello”, ha spiegato l’AD.

Il prezzo però dovrà essere il grande punto di svolta, perché è quello ad aver allontanato nel tempo la clientela: “Molte clienti se ne sono andate perché i prezzi erano troppo alti, noi li abbiamo abbassati del 30 per cento riducendo il nostro margine e mantenendo qualità e una buona fetta di fornitori”, ha spiegato Stefano Beraldo.

Uno sguardo alla nuova collezione metropolitan chic: capi basic e dinamici

Per chi conosce da sempre il marchio Stefanel e ne ha sempre amato le linee dritte e classiche, ma soprattutto la manifattura e la qualità dei capi, il prezzo inferiore non compromette assolutamente questi dettagli. L’impressione che si ha è quello di una collezione perfetta da indossare in città, ufficio o tempo libero: qualunque sia la destinazione, trattandosi di capi basic si tratta di un abbigliamento versatile che ben si presta allo stile mix and match.

Pezzi chiave sono i dolcevita, i cappotti oversize, i trench, sia in tinta unita che pied de poule, da indossare con jeans e pantaloni eleganti dal taglio comfy, altro dettaglio che rende questa linea addicted a chi desidera indossare un abbigliamento formale ma dal massimo comfort. Non manca nella collezione la camicia, nella sua versione classica quanto in quella glamour, lucida e attillata, in un mix di sensualità e raffinatezza.

Fonte foto:
https://www.stefanel.com/it/coatigan-lungo-con-lavorazione-a-coste-003539187.html

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 01-10-2021


Fendace: Versace e Fendi si incontrano e mixano i loro codici alla Milano Fashion Week

L’arte pret-a-porter di Louis Vuitton nella nuova limited edition di borse Artycapucines