Spezie simili allo zenzero

Come orientarsi tra le moltissime spezie orientali

Le spezie simili allo zenzero in realtà sono molto poche perché il sapore di questo rizoma infatti è molto particolare, un incrocio tra l’acidità e la freschezza del limone e la leggera piccantezza del peperoncino.

Lo zenzero e le sue proprietà

Oltre alle sue proprietà aromatiche, che hanno favorito la sua introduzione in moltissime preparazioni salate della cucina orientale, fin dall’antichità erano conosciute le proprietà medicinali dello zenzero. Questa spezia era utilizzata per favorire la digestione, curare nausee e vomito dovuti sia a problemi gastrointestinali sia al mal di mare o al mal d’auto.
Purtroppo in Italia, soprattutto in Italia Meridionale, lo zenzero è difficile da reperire nella grande distribuzione: la tradizione culinaria romana e greca da cui discende quella del Sud Italia non amava particolarmente lo zenzero e quindi anche al giorno d’oggi questa spezia non è utilizzata nei piatti tipici.
In Italia Centrale e Settentrionale invece c’è una buona possibilità di trovare la radice fresca di zenzero nel reparto ortofrutta dei grandi supermercati o quella secca e macinata nel reparto delle spezie.

Spezie simili allo zenzero

La curcuma è una pianta aromatica della stessa famiglia dello zenzero. Estremamente aromatica, la polvere che da essa si ricava ha un color giallo brillante che l’ha resa nota in occidente con il nome di “zafferano delle indie”. Nonostante le similitudini botaniche con lo zenzero, la curcuma ha un sapore piuttosto diverso, infatti spesso viene utilizzata in abbinamento allo zenzero perché gli aromi di queste due spezie si sposano bene.
Il limone e il pepe sono dei sostituti dello zenzero molto a buon mercato e di facile reperibilità. Si deve utilizzare la scorza grattugiata di un limone non trattato chimicamente a cui si aggiungerà pepe macinato (quello bianco o verde per un sapore più delicato, quello nero per una piccantezza più decisa). Tale combinazione tra pepe e limone è perfetta per la preparazione di primi e secondi piatti, sconsigliata per quella di dolciumi.

ultimo aggiornamento: 04-06-2016

X