Snack: a Tokio Nasce la Prima Boutique del KitKat

La Nestlè ha annunciato l’apertura in Giappone della prima boutique interamente dedicata al noto snack al cioccolato.

chiudi

Caricamento Player...

Nestlè, la più grande ditta di alimentazione al mondo che ha sede in Svizzera, ha annunciato l’apertura di una boutique interamente dedicata al KitKat. E’ situata in Giappone, nel grandioso centro commerciale Seibu nel quartiere Ikebukuro di Tokyo. Il famoso snack al cioccolato sarà presente in numerose varianti, con elementi e ingredienti tipici del Paese del Sol Levante.

Infatti si troveranno le versioni con il thè verde, con la salsa Wasabi, il Cheesecake, il mandarino, la mela, il fagiolo rosso e l’uvetta.  La Nestlè ha sottolineato tramite un comunicato, che molte di queste varianti potranno essere acquistate solo in prossimità dei territori a cui sono legate.

 Il KitKat rappresenta per la multinazionale elvetica uno dei più importanti tra i suoi prodotti, in riferimento agli elevati valori di fatturato che ne ricava. In ogni secondo vengono consumate 650 barrette di KitKat nel mondo e dal 2012 è lo snack al cioccolato più popolare in Giappone.

Produttori di snack: Nestlè
Produttori di snack: Nestlè

Le origini della Nestlè sono antiche. Nel 1860, il farmacista Henri Nestlé ideò un alimento per i neonati che non potevano essere nutriti al seno a causa di particolari intolleranze. Il prodotto salvò la vita di un bambino, e venne presto venduto in tutta Europa. Nel 1866 venne ufficialmente fondata la Nestlé.

Velocemente l’azienda si allargò fondando fabbriche negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania e in Spagna. Nel corso della Prima guerra mondiale aumentò la richiesta di prodotti caseari, e la produzione della Nestlé raddoppiò prima della fine del conflitto.

Dopo la fine della guerra il mercato caseario ritornò alla normalità e gran parte dei consumatori ripresero a consumare il latte fresco. L’azienda si adattò a questo mutamento modificando la propria linea, iniziando a espandersi nel settore della produzione del cioccolato, che rappresenta a tutt’oggi la seconda attività più importante dell’azienda.

Durante la seconda guerra mondiale furono realizzate nuove fabbriche in molti paesi in via di sviluppo, specialmente in America latina. Fù proprio la guerra, a portare all’invenzione di un nuovo prodotto di grande successo, il Nescafé, inizialmente utilizzato dall’esercito degli Stati Uniti.