Boom di siti di incontri: da Tinder a Meetinc, ecco i più amati

Secondo recenti indagini, sempre più persone si inscrivono a siti di incontri. Vediamo quali sono i più amati e come funzionano.

chiudi

Caricamento Player...

Un tempo c’era solo Badoo, oggi i siti di incontri sono decine, se non centinaia: Tinder, Meetic, Be2, Meetic, C-date, OkCupid, Grinder… sono solo alcuni dei più noti. Ne esistono per tutte le esigenze: per etero, per gay, per single e per chi un compagni ce l’ha già e cerca qualcuno con cui tradirlo (o con cui avere un rapporto a tre).

Negli ultimi anni sono spuntati anche quelli esclusivamente per cristiani o ai musulmani, per orientali, per neri, per ricchi, per anziani, per appassionati di anime e manga. Non parliamo solo di siti, poi, ma anche di app. Vediamo meglio come funzionano.

Siti di incontri: come funzionano

Siti di incontri

Come riportato su Il Fatto Quotidiano, secondo alcune stime, oggi più dell’84% delle persone single ha provato almeno una volta ad incontrare qualcuno su un sito specializzato. In particolare, secondo il report del Centre for Economics and Business Research (commissionato da Meetic), l’Italia è tra i paesi più attivi d’Europa sui siti di dating, con ben 9 milioni di persone iscritte.

Ma chi sono queste persone? C’è chi cerca solo un incontro sessuale, chi invece vuole trovare la donna o l’uomo da sposare. Alcuni, semplicemente, non hanno tempo per conoscere persone off-line. Sui siti di incontri, quindi, è possibile trovare persone timide, indaffarate, in cerca di avventura e a volte già impegnate.

Siti di incontri: l’esperienza di una donna che li ha provati

Il Fatto Quotidiano ha fatto provare uno di questi siti ad una donna anonima, con lo pseudonimo di Solfuria. La donna si è iscritta al sito d’incontri e dopo sole due settimane ha già rimediato un appuntamento. Dopo qualche minuto d’attesa fuori al ristorante scelto per l’incontro, è arrivato un uomo piacente, che però Solfuria non ha riconosciuto.

La foto sul suo profilo non è l’unica bugia: ha anche una fidanzata. La sincerità sui siti di dating non sembra essere molto diffusa. Tra i due non c’è stato sesso quella sera, ma in un anno si sono visti cinque volte e solo una hanno avuto un rapporto. Intanto, lui ha lasciato la findanzata e hanno iniziato a conoscersi meglio. Solfuria ha detto di volerlo incontrare ancora. Sui siti di incontri, a quanto pare, è possibile trovare l’amore.