Shopping compulsivo: una schiavitù da cui si può guarire

Riconosciuto da diversi anni come vero e proprio disagio psicologico, lo shopping compulsivo continua la sua inarrestabile espansione e ad esserne colpite sempre di più sono le donne.

Il tuo armadio è già strapiena di vestiti e scarpe mai messi, ma a tutti i costi devi acquistare? Impara a controllarti prima di diventare una vittima dello shopping compulsivo!

La dipendenza dagli acquisti, o shopping compulsivo, è un disturbo psicologico e comportamentale caratterizzato dalla tendenza a manifestare continui ed improvvisi bisogni irrefrenabili di acquisto, connotato da peculiari caratteristiche che lo distinguono dalla “normale” mania di comprare: acquisti che si ripetono più volte in una settimana, si acquista anche se non si ha possibilità economiche, si acquista qualsiasi tipo di oggetto spinte dal desiderio irrefrenabile e non acquistare provoca ansia.

Le persone che soffrono di questa dipendenza spesso cercano negli acquisti una consolazione al loro malessere ed attribuiscono agli oggetti acquistati delle virtù incredibili e simboliche (il rossetto che rende sexy, l’abito che rende magre…). Ma il momento d’esaltazione è seguito dalla delusione. Riprende la ricerca sfrenata dell’oggetto salvifico e inizia un circolo vizioso.

Guarire dallo shopping compulsivo si può! Basta seguire semplici indicazioni: lascia a casa la carta di credito e vai in giro con un budget molto limitato nel tuo portafoglio, controlla regolarmente le spese del tuo conto corrente magari tenendo un diario di bordo, stabilisci un budget periodico da non superare, ogni tanto guarda cos’hai nell’armadio e rifletti su cosa davvero ti manca e prima di acquistare chiediti sempre se hai davvero bisogno di quell’oggetto. Se non riesci fatti aiutare anche da uno specialista per andare fino in fondo e capire il perchè soffri di questo disturbo.

ultimo aggiornamento: 17-09-2014

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X