Sesso virtuale potrebbe essere meglio di quello reale?

Il sesso virtuale potrebbe piacere più di quello reale: l’erotismo diventa ancora più sconvolgente grazie a dei nuovi occhiali particolari

chiudi

Caricamento Player...

Da quello che riporta Vanityfair, sembrerebbe che durante l’Adult Entertainment Expo 2016 di Las Vegas ci sia stata un’importante novità: al padiglione della Holofilm Produzioni, sembrerebbero essere stati mostrati un paio di occhiali virtuali da ben 99 dollari. Questa potrebbe essere una prova schiacciante che il sesso virtuale stia diventando sempre più ”reale”: questo accessorio, collegato a Holo Girls sul proprio pc, pare sia in grado di materializzare davanti ai propri occhi le ragazze dei desideri maschili. Da quello che riporta il sito online, la presidente Anna Lee, avrebbe affermato che in questo modo, gli uomini si sentirebbero ”parte dell’azione”. Che sia davvero una grande svolta? Il mondo del sesso virtuale, potrebbe rivelare tutta la sua potenza: chissà se verranno sconvolti gli animi delle coppie.

Il nuovo sesso virtuale

Nello specifico la Holo, pare abbia semplicemente sfruttato la tecnologia Oculus Rift, ovvero quegli occhiali che permettono di immergersi nella scena.

Comprato il prodotto e scaricato il programma Holo Girls, basterà cliccare sul sito Hologirlsvr.com e iniziare il tutto.

Da quello che riporta IlfattoquotidianoFarrell Hirsch di Vivid Radio che è un emittente che pubblicizza pornostar, presente anche al lancio di Hola Girls, avrebbe affermato:

”Il consumo di porno ha percorso una lunga strada in 40 anni di vita: da quando si dovevano guardare i film in qualche cinema con 400 persone attorno, alla visione casalinga in VHS”

Da quello che afferma il sito online, Anna Lee pare abbia continuato commentando: ”In questo momento la tecnologia è ancora rudimentale. La realtà virtuale può solo migliorare. Dopodiché attenzione.

Stiamo andando verso un periodo in cui, quando si tratta di sesso, la realtà virtuale può eguagliare la realtà stessa. Io sono comunque una donna all’antica. Mi piace uscire e incontrare persone in carne ed ossa, ma non tutti sono così. Quindi penso che questa sia una tecnologia che deve essere usata con moderazione”.

Un nuovo modo virtuale per raggiungere il piacere?