Eleganza e sregolatezza: l’alta moda Schiaparelli immagina così la prossima stagione invernale nel suo inconfondibile stile.

Abbiamo bisogno di sognare, esprimerci liberamente e di tanto in tanto concederci il lusso di giocare, divagare, sperimentare: la moda è tutto questo e molto di più, questo sembra volerci ricordare Daniel Roseberry, direttore creativo di Schiaparelli. Il bello fine a se stesso, scelto e vissuto solo per essere guardato: per il prossimo inverno secondo le linee guida Schiaparelli ricordiamoci di scegliere look audaci, stravaganti, che siano per lo più al servizio del nostro ego e meno della funzionalità.

Schiaparelli Haute Couture 2022-2023: una collezione invernale che celebra la meraviglia

La meraviglia è una costante delle collezioni Schiaparelli, dove la creazione tessile si incrocia indissolubilmente con il linguaggio dell’arte, riscoprendo l’innocente gioia e atto primordiale di rendere materia e visione l’immaginazione. Dietro il dress code Schiaparelli non c’è alcuna intenzione di ritornare al presente quotidiano, quanto piuttosto estraniarsene per riscoprire la bellezza e le meraviglie della vita.

Parlo sempre del tentativo di raggiungere quello stato di innocenza creativa, di lottare per rimanere vicini a quella persona che si è innamorata della moda e delle sue possibilità, di non soccombere al cinismo o al logorio del mondo. Spero che questo spirito emerga dalla collezione: spero che chi la vedrà, potrà comprendere quanto ci siamo appassionati io e il team nel realizzarla. Spero che la gioia che abbiamo provato nel creare qualcosa, nel realizzare oggetti preziosi che le persone ricorderanno per sempre, sia evidente in ogni cappotto, vestito e accessorio, con il pensiero che li accompagna”, così Roseberry ha sintetizzato il silenzio della sua collezione.

C’è quindi lo stile inconfondibile di Schiaparelli, nero, bianco e oro come colori essenziali che si mixano tra loro, uno stile prezioso, elegante e signorile, ma disimpegnato e innocente che non a caso prende il nome di The New Couture.

Tendenze autunno/inverno 2022-2023: oggetti da indossare, accessori da signora, tessuti preziosi

Schiaparelli porta alla massima espressione la tendenza timidamente già in voga dell’oggetto da indossare: fiori e rami che si trasformano in spille scultoree che diventano parte integrante dell’abito, bottoni dorati che non impreziosiscono semplicemente ma animano gli abiti, e naturalmente i bijoux, grandi, vistosi, che giocano con gli ampi cappelli a falda larga a chi ruba di più l’attenzione.

Corsetti, intimo in vista, cappelli elegantissimi, il guardaroba da signora resta in voga anche nella prossima stagione invernale, e come tale predilige tessuti pregiati e raffinati: velluto, chiffon, raffinate trasparenze, l’haute couture ci ricordano che un tessuto ben scelto e prezioso ci può consentire di indossare l’abito più semplice quanto il look più minimal.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 15-07-2022


Avvolte dal kimono, il capospalla per coccolarci nelle fresche serate estive

L’Haute Couture Balenciaga si ammira in boutique: la storica sede riapre a Parigi