Santo del giorno 18 dicembre

Scopriamo chi è il santo del giorno 18 dicembre, quando manca una settimana a Natale e 13 giorni alla fine dell’anno 2016.

chiudi

Caricamento Player...

Il santo del giorno 18 dicembre è San Graziano di Tours, celebrato dalla Chiesa Cattolica come primo ad occupare la cattedra vescovile di Tours nel terzo secolo. Le notizie riguardanti questo santo giungono a noi da un testo del IV secolo chiamato Historia Francorum, dal quale apprendiamo che Graziano nacque a Roma. Della sua attività missionaria non sappiamo molte cose. Tuttavia, nel III secolo partì verso le Gallie con alcuni confratelli sotto la guida di San Dionigi. Il periodo era quello in cui, da parte dei cristiani, era ancora molto forte la necessità e il sentimento di compiere opera di evangelizzazione per convertire i pagani.

Santo del giorno 18 dicembre San Graziano: l’evangelizzazione delle Gallie

San Graziano fu dunque tra quelli che evangelizzò le Gallie, dove rimase sino alla fondazione della diocesi di Tours. In un primo momento, gli abitanti della Gallia Lugdunense furono ostili alle prediche e alla religione. San Graziano morì poco distante dalla cittadina nella quale professò la sua fede tanto da essere costretto a celebrare i riti nelle catacombe. Quando morì San Graziano fu sepolto in un cimitero cristiano nelle vicinanze di Tours. Gregorio riferisce: “in ipsius vici cimiterio, qui erat christianorum”.

Santo del giorno 18 dicembre San Graziano, patrono degli oggetti smarriti

Un secolo dopo la sua morte, Martino di Tours, terzo vescovo di Tours, spostò le spoglie del santo in Chiesa affinché i fedeli lo venerassero. La Cattedrale dove riposano le spoglie del santo venne a lui intitolata solo nel 1357. San Graziano è oggi ricordato come il patrono degli oggetti smarriti, insieme a Sant’Antonio da Padova e Sant’Onofrio Eremita oltre ad essere, come ricordato, uno dei sette profeti che compì opera di evangelizzazione delle Gallie a partire dall’anno 250.

FONTE FOTO: https://pixabay.com/it/users/Darte-2368951/