Ospite della trasmissione di Pierluigi Diaco “Ti sento”, Rocco Siffredi si è commosso aprendo il bagaglio dei ricordi e svelando un grave lutto familiare.

Ieri sera Rocco Siffredi, il pornostar più famoso d’Italia, ha mostrato il suo lato più umano e inedito. Ospite di Pierluigi Diaco, Siffredi si è lasciato andare all’atmosfera confidenziale del programma in prima serata “Ti sento” e ha raccontato un grave lutto che ha segnato la sua famiglia.

Nel farlo, Rocco Siffredi ha pianto come una fontana. Occhi lucidi, mento tremante, voce rotta: “Avevo promesso a mia moglie che non mi sarei emozionato,” biascica. Ma non ci riesce, e piange piange trascinando nella sua commozione tutti i telespettatori.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Durante la trasmissione Siffredi ha raccontato un episodio che ha segnato indelebilmente la sua vita: la morte di suo fratello maggiore Claudio, avvenuta quando lui aveva sei anni. Una vicina di casa andò a prenderlo a scuola quel giorno, e poi:

“Ho due immagini in testa da sempre: mio padre che tiene le mani sul viso in mezzo alle grida e mio fratello minore che rubava i confetti sparsi sul corpo di mio fratello morto.”

Il fratello fu stroncato a soli 12 anni da una violenta crisi epilettica.

Una storia che certo da Rocco Siffredi non ti aspetti: lui che è sempre allegro e scanzonato e fa pure la pubblicità delle patatine. Il pornostar racconta il suo trauma infantile. Dopo l’accaduto rimase sei mesi a Milano da degli zii, e quando ritornò sua madre non era più la stessa.

Per un anno mise sul tavolo tutti i giorni del cibo per mio fratello morto. Mio padre che continuava a dirle che non sarebbe tornato e lei ‘no, torna, torna”.

Il dolore di sua madre non è mai guarito, mai, si è portata dentro la morte del figlio per tutta la vita. “Mia madre l’ho vista soffrire sempre. Mi sono sempre sentito inadeguato,” confessa Rocco Siffredi a Pierluigi Diaco “mi sono sentito in imbarazzo per il lavoro che facevo”. Siffredi racconta che avrebbe voluto essere qualcosa in più per sua madre, ma non è mai riuscito a colmare in lei l’assenza del fratello morto.

Rocco Siffredi ha mostrato il suo lato inedito, un volto umano che è molto diverso da quello del divo pornostar. Nel privato è una persona che si emoziona molto e piange per sfogare le sue emozioni. Ora dice di aver trovato la serenità nell’amore della moglie Rosa e dei suoi due figli.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 13-10-2021


Barbara D’Urso difende il mondo LGBT: “Love is love”

L’ultimo affronto di Harry e Meghan: niente battesimo a Windsor per Lilibeth Diana