Rischio malattie con sesso orale

Il sesso orale è così sicuro come si pensa? Scopriamo insieme quali sono i maggiori rischi e le malattie che si possono contrarre

Molto spesso si considera il sesso orale non tanto come un rapporto sessuale vero e proprio, quindi si pensa diffusamente che esso sia privo di rischi e assolutamente sicuro. Infatti si tende a concentrare tutte le cure e precauzioni verso quello che si indica come rapporto sessuale completo, ossia la penetrazione, e a pensare che invece il sesso orale non richieda particolari attenzioni .

Questo è assolutamente falso: i rapporti orali (“fellatio” e “cunnilingus”) sono e devono essere ritenuti dei veri e propri rapporti sessuali, e di conseguenza mettono a rischio chi li pratica a malattie sessualmente trasmissibili. Questo può avvenire nel caso in cui i liquidi genitali o il sangue, proveniente da mestruazioni o da lesioni dell’area genitale, entrano in contatto con il sangue del partner.

Ma quali sono le malattie che si possono contrarre praticando sesso orale? Prima di tutto HSV-1, ossia l’Herpes simplex/genitale, che si può trasmettere dalla bocca ai genitali; la gonorrea, che ha infettato il cavo orale, e la sifilide, entrambe malattie sostenute da batteri; rientrano nell’elenco anche la Clamidia, la Candida e la Condilomatosi vaginale, chiamata anche infezione clinica da HPV. Infine è presente un rischio, sebbene molto basso, di contrarre l’HIV e Epatiti B e C.

Esistono però dei comportamenti preventivi e di protezione che vale la pena conoscere, a fronte dell’esistenza di tale rischio: occorre innanzitutto sapere che il rischio è più elevato in caso di rapporti orali con eiaculazioni all’interno della bocca del partner, ma sono fonte di contagio anche il liquido preorgasmico e perdita di sperma precedente all’eiaculazione. Un metodo per diminuire il rischio è effettuare un’attenta igiene orale, anche se, può sembrare strano, non è sempre così: infatti lavarsi i denti prima del rapporto, o l’uso di colluttori o risciacqui successivi non protegge affatto dalle malattie citate sopra, anzi lo aumentano, in quanto questi comportamenti vanno a eliminare le sostanze protettive naturalmente presenti nella bocca.

Quindi, cosa si può fare per prevenire questi tipi di malattie, associate ai rapporti orali? Il metodo più efficace è l’uso del preservativo durante l’atto, l’unico modo per evitare di contrarre malattie sessualmente trasmissibili: per rendere più piacevole l’uso del preservativo durante il sesso orale si possono scegliere i profilattici aromatizzati e privi di lubrificanti, ideati proprio per i rapporti orali.

Se vuoi altri aggiornamenti sul mondo femminile, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy

ultimo aggiornamento: 22-03-2015

Donna Glamour Guide

X