Rimedi per smalto dei denti consumato

5 errori da evitare in palestra

Il fluoro e una corretta alimentazione sono i rimedi più efficaci se lo smalto dei denti è consumato.

Abitudini alimentari, patologie. Sono diverse le cause di uno smalto dei denti consumato, ma soprattutto le abitudini alimentari e il consumo di cibi con ph acido comportano la progressiva erosione dello smalto dei denti. In particolare i cibi con ph acido sono l’uva, le carote, i pomodori e i kiwi, ma anche tè, caffè e alcolici.

Altre cause ancora sono l’abitudine di digrignare i denti, disturbi di reflusso gastroesofageo, vomito, ma anche lo spazzolamento eccessivo dei denti o l’uso di un dentifricio sbiancante troppo aggressivo.

Uno dei rimedi in caso di smalto dei denti consumato è rappresentato dall’assunzione di fluoro che rinforza lo smalto stesso oppure vi sono terapie specifiche, ma in questo caso è consigliato prima individuare la causa della perdita o consumo di smalto.

Chiaramente è importante diminuire il consumo dei cibi con ph acido e limitare quello di bevande “pericolose” in questo senso.

Sono, invece, consigliati cibi ricchi di calcio.

Dal punto di vista della pulizia e dell’igiene, infine, è suggerito abbinare al lavaggio quotidiano dei denti, l’uso di colluttori che creano sul dente una sorta di pellicola protettiva che consente di far scivolare gli acidi per una protezione più efficace dello smalto.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 17-10-2014

Donna Glamour Guide

Per favore attiva Java Script[ ? ]