Come liberarsi dell’orzaiolo più in fretta possibile?

Ecco alcuni rimedi per orzaioli utilizzati dalle nonne: impacchi di acqua calda ed infusi calmanti e lenitivi per un sollievo immediato.

chiudi

Caricamento Player...

Gli orzaioli sono molto fastidiosi e a volte dolorosi perché crescono proprio sopra alla palpebra o sotto all’occhio. Per cercare sollievo dal bruciore e dalla lacrimazione si possono utilizzare dei rimedi lampo della nonna a base di prodotti completamente naturali. Un classico impacco caldo è senza dubbio la prima via di sollievo. Ma anche la camomilla e il tè verde sono degli ottimi rimedi per orzaioli.

Vediamo come curare l’orzaiolo con soluzioni naturali che aiutano a far passare il dolore e anche a far sgonfiare la zona.

rimedi per orzaioli
Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/361554676321460224/

Alcuni rimedi naturali per orzaioli: impacchi con camomilla e tè verde

Gli impacchi sono un’ottima soluzione per un sollievo immediato. Potete prepararli semplicemente con dell’acqua calda, oppure aggiungete erbe o piante dalle proprietà lenitive.

Un impacco alla camomilla per gli occhi è un toccasana grazie alle sue proprietà calmanti ed emollienti. La camomilla viene, infatti, usata per dare sollievo alle zone arrossate o irritate ed è indicata per chi ha la pelle sensibile.

Potete applicare la bustina della camomilla tiepida direttamente sulla palpebra e lasciarla agire per circa cinque minuti. In alternativa, impregnate una garza dentro l’acqua di infusione della camomilla e lasciate agire per dieci minuti.

Il tè verde è una valida alternativa alla camomilla. Dopo averlo filtrato e lasciato raffreddare, immergetevi dei batuffoli di cotone e tamponate delicatamente sulla zona dell’occhio colpita dall’orzaiolo.

L’olio di oliva può essere usato direttamente sull’occhio oppure guardando dal buco della bottiglia. Il primo metodo consiste semplicemente nel versare qualche goccia di olio su un batuffolo di cotone e tamponare la zona dell’occhio.

Un altro rimedio popolare consiste, invece, nell’appoggiare l’occhio aperto con l’orzaiolo sul buco della bottiglia dell’olio e di guardarci dentro per qualche secondo. Pare che in questo modo i residui di olio su bordo possano giovare all’occhio. Non vi resta che provare!

Fonte foto: https://it.pinterest.com/pin/361554676321460224/