Re Vagination è il ringiovanimento vaginale molto diffuso!

Il Re Vagination è una metodo innovativo per migliorare la funzionalità, il benessere e l’aspetto estetico delle parti intime femminili!

chiudi

Caricamento Player...

In Italia, da quello che riporta Fanpage, sarebbero davvero in molte le donne che usufruiscono della Re Vagination: questo termine, consiste in un metodo sempre più diffuso di ”ringiovanimento” vaginale, davvero molto richiesto con l’avanzare dell’età. Esso aiuta a migliorare la funzionalità, il benessere e l’aspetto delle parti intime femminili: secondo uno studio condotto dal Quanta System Observatory, in Italia, il 25% delle milanesi, il 17% delle romane e il 13% delle napoletane si sottopongono ad una pratica simile. Per questo sondaggio, sono state prese in considerazione circa 1500 italiane di età compresa tra i 18 e i 65 anni, ed i risultati sono stati davvero molto chiari: ben il 29% di loro lo desiderava, soprattutto le manager, le casalinghe e le over 40 con un livello culturale abbastanza elevato ed una carriera ormai da diverso tempo.

Cosa spinge le donne ad effettuare il Re Vagination?

A spingerle verso una scelta simile, esistono davvero svariati motivi, tra cui il pensiero di sentirsi più femminili.

Altre ancora invece, a causa di problemi di salute: sicuramente ci saranno diverse donne, che effettuano questa operazione per vivere meglio a livello psicofisico.

Con l’avanzare della menopausa e l’invecchiamento, i genitali femminili tendono a perdere il loro naturale spessore ed elasticità: la Re Vagination infatti, potrebbe facilitare notevolmente i rapporto sessuali.

Essa permette di aumentare la potenza dei muscoli vaginali e migliorare il suo aspetto estetico: in modo da alleviare anche i problemi di incontinenza urinaria lieve.

Da quello che riporta Intelligonews, Paolo Mezzana, responsabile dell’Ambulatorio di dermatologia oncologica dell’Usi Marco Polo di Roma, pare abbia affermato:

“Sempre più donne si affidano al trattamento: solo nel 2012 in Italia c’è stato un incremento del 24% e il trend è in costante aumento.

Per un lungo periodo le potenzialità di queste metodiche non sono state pienamente comprese, poi ci si è resi conto che aspetto e funzione dell’area vulvo-vaginale sono fra loro strettamente legati: l’intervento, infatti, migliora la qualità dei tessuti e concede alle donne uno stato di benessere esteso anche alla vita sessuale nella terza età.

Non si tratta di un semplice ringiovanimento, ma di un vero e proprio benessere intimo. I trattamenti laser del canale vaginale vengono richiesti principalmente da donne tra i 45 e i 55 anni che spesso hanno avuto gravidanze multiple o sono entrate in menopausa. Sono generalmente donne di alto livello culturale, impegnate professionalmente e con famiglia”.