Dimensioni della vagina: ecco quanto sono importanti per l’orgasmo

Non sono solo gli uomini a prendere le misure là sotto, anche le dimensioni della vagina possono essere importanti per l’orgasmo

chiudi

Caricamento Player...

Le dimensioni contano eccome, ma non solo per quanto riguarda gli uomini, ci sono moltissime donne convinte di avere dimensioni della vagina troppo elevate per provare e fare provare piacere durante il sesso. E’ abbastanza diffusa l’idea che se si ha la vagina troppo larga non si riesca a raggiungere l’orgasmo e alcune donne crederebbero addirittura di non essere adeguate a donare piacere al proprio partner. Il problema del raggiungimento dell’orgasmo però potrebbe essere riconducibile a diversi e molteplici motivi, come l’uso scorretto del preservativo, problemi di sensibilità dovuti a particolari patologie e quant’altro. Sicuramente non sono le dimensioni della vagina ad incidere sul raggiungimento dell’orgasmo, vediamo perchè.

Non c’entrano le dimensioni

Le dimensioni della vagina possono essere differenti da donna a donna ed è assolutamente normle, come succede per il pene negli uomini, che sono sempre molto scrupolosi nella misurazione.

La lunghezza della vagina può variare dai 7 ai 12 cm e l’apertura non cambia in base alla frequenza con cui si fa sesso, perchè si tratta di un muscoli capace i contrarsi e distendersi, tornando sempre della stessa dimensione. Solo a seguito di interventi chirurgici o del parto le dimensioni cambiano, ma il muscolo può riaquisire la tonicità iniziale grazie ai famosi esercizi di Kegel.

In conclusione, quindi, non son le dimensioni della vagina ad influenzare l’orgasmo, che dipende da tutt’altri fattori. Come spiega la docente di antropologia dell’Università del Rhode Island, l’ossessione delle dimensioni non è altro che una conseguenza della natura evolutiva, ma non ha nulla a che vedere con il raggiungimento del piacere.

La forma e le dimensioni degli organi genitali sia maschili sia femminile sono dovuti solo al naturale bisogno di trasmettere la maggior quantità di sperma possibile dall’uomo alla donna per permettere la procreazione.