Come ravvivare i colori di un tappeto

Piccoli consigli da seguire per ridare vita e luce a vecchi tappeti.

chiudi

Caricamento Player...

Il tappeto è uno di quegli elementi d’arredo divenuto indispensabile per dare calore ai vostri ambienti. Ne esistono di vario genere, dai comunissimi tappeti da bagno ai più pregiati tappeti orientali. Tutti hanno però una caratteristica comune: col tempo i colori tendono ad opacizzarsi e schiarirsi, perdendo la loro luce originale. Ravvivare i colori del vostro tappeto è comunque sempre possibile, anche a distanza di anni.

Il primo consiglio è quello di pulire costantemente il tappeto con aspirapolvere e battipanni per evitare l’insediamento massiccio di polvere ed acari, prime cause del deterioramento dei tappeti. In caso di tappeti non pregiati è possibile ricorre anche a lavaggi in lavatrice o a mano con detersivo, acqua fredda ed ammorbidente.

A questo punto per ridare luce ai vostri tappeti potete ricorrere a due diversi procedimenti, entrambi efficaci: pulire con uno straccio immerso in un composto di acqua, shampoo neutro e aceto bianco oppure in un composto di acqua ed ammoniaca (un cucchiaio), rispettando il verso del tappeto; in alternativa potete cospargere il vostro tappeto di bicarbonato, steso in modo uniforme e compatto, lasciar riposare per 24 ore e poi rimuovere il tutto con l’aspirapolvere.