Quanto tenere la camomilla in infusione

La camomilla è una pianta utilizzata soprattutto come rimedio naturale per calmare il nervosismo.

chiudi

Caricamento Player...

I fiori bianchi della camomilla contengono principi attivi che favoriscono appunto il rilassamento: ognuno di noi ha provato i piacevoli effetti di una calda tisana a base di camomilla prima di andare a dormire. Ci sono però persone che hanno riferito di aver avuto un effetto contrario a quello sperato, e cioè di aver provato uno stato di eccitazione dopo aver bevuto un infuso di questa pianta. Come è possibile? La cosa si spiega con il fatto che in realtà i fiori oppure le bustine che contengono gli estratti non dovrebbero essere tenuti troppo a lungo in infusione.

In questo caso i principi attivi potrebbero provocare eccitazione ed ipersensibilità. L’infusione deve quindi durare pochi minuti, altrimenti la bevanda potrebbe creare otre ad eccitazione, anche disturbi all’apparato digerente. La camomilla possiede diverse proprietà curative, ma anche cosmetiche. Ad esempio, è ottima per combattere il rossore della pelle che si espone per le prime volte al sole estivo. Inoltre serve per mantenere i capelli più chiari senza ricorrere a tinture.