Male alle giunture? Vediamo insieme quanto Okitask prendere per i dolori articolari.

I dolori articolari possono essere molto fastidiosi: che siano causati dall’età, da sforzi eccessivi o da piccoli incidenti capitati facendo sport, molto spesso ci accompagnano per tutto il giorno impedendoci di compiere anche i movimenti più elementari. Trovare un antidolorifico che costituisca un palliativo o una soluzione efficace è necessario, se non indispensabile. In tutto questo ci può essere utile assumere Okitask.

Okitask è un farmaco antinfiammatorio non steroideo il cui principio attivo (ketoprofene sale di lisina) è utile nel trattamento di diverse sintomatologie dolorose, tra le quali anche i dolori articolari. La sua particolarità consiste nell’estrema praticità d’uso: Okitask infatti viene venduto in bustine orosolubili monodose, il cui contenuto si scioglie in bocca quando entra a contatto con la saliva, senza bisogno d’acqua.

Quanto okitask prendere per i dolori articolari?

La dose per gli adulti al disopra dei 15 anni è una bustina ogni otto ore, da prendere non più di tre volte al giorno. Questo farmaco può essere mal tollerato a livello gastrico, quindi è consigliabile assumerlo sempre a stomaco pieno, evitando di assumerlo insieme ad altri FANS ed astenendosi dal superare le dosi consigliate se non previa consultazione medica. Particolarmente per quel che riguarda gli anziani è bene che essi si attengano al dosaggio minimo consigliato, onde evitare effetti collaterali indesiderati.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 20-11-2015


Che cos’è ringiovanimento ovarico

Come abbinare una sciarpa-cagoule