Quanto costa aprire una profumeria in franchising

Aprire una profumeria in franchising comporta dei costi: vediamo quali sono.

La profumeria ha sempre affascinato tantissime persone, in particolare le donne che vi passerebbero pomeriggi interi. Per quelle a cui piacerebbe lavorare all’interno di una profumeria e che desiderano lanciarsi nel mondo del lavoro come imprenditrici, aprire una profumeria in franchising potrebbe essere un’ottima occasione per dare una svolta alla propria vita. Inutile dire che bisogna essere particolarmente esperte in questo campo, e sempre molto ferrate per quanto riguarda le ultime tendenze relative alle fragranze, ai cosmetici e al make-up e necessitare di un piccolo capitale da investire per affrontare le spese di apertura e di allestimento del negozio.

In genere quando si vuole aprire un’attività i costi sono relativi alla ricerca e all’affitto del locale, alla sua ristrutturazione e a un eventuale creazione del design interno del negozio, per la quale potrebbe essere necessario un architetto, oltre alle varie pratiche burocratiche: insegna, apertura partita IVA, iscrizione alla Camera di Commercio e agli enti di previdenza sociale, e dichiarazione di avvio attività nel Comune dove essa andrà a svolgersi.

Quando ci si rivolge a un franchisor, il discorso cambia un po’: può richiedere un locale di una certa metratura e posto in una zona ad alta frequentazione, e oltre alle spese burocratiche se ne potrebbero aggiungere altre relative alla concessione del marchio e all’allestimento del negozio, che deve essere necessariamente in linea con gli altri della catena. Il franchisor inoltre ha bisogno inoltre che il negoziante gli garantisca mensilmente un certo introito, e di raggiungere a fine anno determinati target d’incasso, al disotto dei quali dopo un determinato periodo di tempo potrebbe decidere per la revoca della concessione.

La cosiddetta cifra ‘per entrare’ si aggira intorno ai 40000 euro per profumerie meno conosciute, come Cipria, mentre per brand di livello superiore come Gardenia e Limoni i costi sono decisamente più elevati.

In ogni caso, aprire una profumeria in franchising risulta essere anche in tempi di crisi una delle attività più remunerative. Pensateci!

 

 

 

ultimo aggiornamento: 10-11-2015

Guide Donna Glamour

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X