Quanto costa abortire in ospedale

Quanto costa abortire in ospedale e l’iter da affrontare. L’interruzione volontaria di gravidanza è sempre una scelta difficile. Informazioni da sapere per chi si rivolge a una struttura pubblica.

chiudi

Caricamento Player...

Abortire è sempre una decisione difficile e dolorosa, spesso maturata dopo giorni di riflessione e notti in bianco. Una volta appurato che nel vostro specifico caso la soluzione migliore è l’interruzione di gravidanza, bisogna rivolgersi alla struttura giusta dove viene effettuato l’intervento. Chi decide di affidarsi a una struttura pubblica, deve sapere che l’aborto praticato in ospedale è assolutamente gratuito. L’operazione viene effettuata in day hospital con dimissioni nella stessa giornata. Sotto l’aspetto pratico vediamo quali sono i passi da seguire nel caso si volesse procedere a un’interruzione volontaria di gravidanza in una struttura ospedaliera pubblica. La prima cosa da fare è rivolgersi al consultorio Asl da cui dipende il comune di residenza e spiegare la propria situazione. Qui uno staff di medici fornirà tutte le informazioni necessarie per provvedere all’aborto in ospedale. Sia in caso di aborto chimico che chirurgico, la prestazione fornita dall‘Asl è totalmente gratuita. L’unico costo che dovrà sopportare la paziente è quello dei farmaci da assumere nei giorni successivi all’interruzione volontaria di gravidanza.