Quando a crescere i nostri figli è la…nonna!

Ne capiscono gran poco di computer, vogliono il telefonino con i numeri grandi, parlano in dialetto, cucinano sempre in casa, ascoltano, origliano, ma, soprattutto, viziano. Quando è la nonna a crescere i nostri figli cosa accade ?

La nonna è il ponte tra passato e presente, depositaria umane di valori e tradizioni che tramandano alle generazioni future. Forse non se ne rendono conto, ma dal loro comportamento, dalla loro disponibilità, dalla capacità di sapersi mettere da parte al momento giusto, dipende la crescita serena ed equilibrata dei nipoti. Sono importanti in primis per i nipoti, che crescono circondate dal loro affetto, e per i figli che affidano il loro tesoro ad una persona di fiducia e inoltre risparmiano denaro che, altrimenti, andrebbe ai nidi o a baby sitter.

L’importante è che le regole devono essere stabilite dai genitori e i nonni devono rispettarle e che la nonna deve imparare a mettersi da parte.

Nei primi tre anni di vita il bambino sviluppa la sua personalità ed il suo carattere ed il rischio è che nella testa del bimbo si crei molta confusione. Questo può comportare nel piccolo una crescita priva di orientamento e senza autorità.

Il vantaggio per il bambino è sicuramente entrare in relazione con una persona di famiglia e non estranea e anche la possibilità di avere un modello identificativo diverso rispetto ai genitori perché la nonna può trasmettere la sua storia, la sua esperienza, il concetto di fatica, di sacrificio.

Dato che principalmente i figli vengono affidati alla madre di lei e non di lui, il rapporto costruito negli anni tra le due diventa fondamentale. Studi infatti dimostrano che le nonne che non vogliono occuparsi dei nipoti rivelano un conflitto ancora aperto con la figlia, dato da dissapori passati che posso arrivare a emozioni dettate da invidia o incapacità di distacco. Il rapporto nonna nuora, invece, passa attraverso il figlio maschio. Si gioca, quindi, una partita a tre. Tutto sta nell’accettazione da parte della suocera, della separazione dal figlio. Solo se l’avrà superata completamente, potrà crescere serenamente i nipoti.

Supporto senza protagonismo, questo è il segreto della nonna perfetta, la chiave dell’armonia e della felicità in famiglia, soprattutto quando i nuclei familiari in casa sono due, dei genitori e dei nonni, e dal loro rapporto dipende la serenità e la formazione dei bambini.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 24-01-2015

Redazione Donna Glamour

X