Quali sono le piante antismog

Quali sono le caratteristiche principali delle piante antismog? Ecco i benefici di alcune di esse.

chiudi

Caricamento Player...

Le piante antismog esistono, non è solo una trovata pubblicitaria. E’ possibile sconfiggere l’inquinamento grazie a delle efficaci alleate verdi. Già, perché nonostante oramai uffici, scuole e negozi abbiano precisi dispositivi di ricambio aria, nulla c’è di meglio se non le buone vecchie piante. Verdi alleate, come abbiamo detto, aiutano a combattere il formaldeide, lo xilene e il benzene, sostanze tossiche presenti nell’aria.

Alcuni tipi di piante, sono in grado di catturare fino all’80% dell’inquinamento, rilasciando come avviene da millenni, ossigeno. Come funziona questo meccanismo? Le foglie, prima di tutto, sono dei veri e propri filtri: catturano le molecole inquinanti e le convogliano verso le radici. Queste ultime le liberano nella terra, che le metabolizza e le elimina.

Quali sono le piante antismog più efficaci? La dracena, ad esempio. Decorativa e duratura, rimuove dall’aria lo xilene e il tricloroetilene nello specifico. Ma anche il filodendro, rampicante, migliora la qualità dell’aria.

L’avreste mai detto che la gerbera fosse una di queste? Eh, già, perché rimuove benzene e tricloroetilene dall’aria. E la di Stella di Natale? Non porta solo gioia, ma anche benessere, visto che è efficace contro la formaldeide!