Quali sono i rischi gravidanza liquido pre eiaculatorio

Tutto quello che occorre sapere sul liquido pre-eiaculatorio: può causare una gravidanza o si può stare tranquilli?

chiudi

Caricamento Player...

Sono molti i dubbi e le domande che sorgono circa il sesso, la gravidanza e temi affini, spesso accompagnati da preoccupazioni e confusioni: uno tra i tanti argomenti che stimolano incertezze è il rischio di gravidanza a causa del liquido pre-eiaculatorio. Sono numerosissimi le donne e uomini che si chiedono quali e quante sono le possibilità che il liquido pre-eiaculatorio porti a una gravidanza. Innanzitutto, cosa si intende per liquido pre-eiaculatorio?

E’ un liquido prodotto dalle ghiandole di Cowper ed espulso dell’uretra del pene dell’uomo prima dell’eiaculazione vera e propria, durante quindi la masturbazione, i preliminari o anche durante la penetrazione prima dell’orgasmo. Il liquido appare a volte incolore, a volte biancastro e viscoso, dipende da persona a persona, così come la quantità secreta.

A cosa serve però questo liquido e cos’ha di diverso dallo sperma? Il liquido pre-eiaculatorio ha una funzione fondamentale, neutralizza l’acidità dell’urina, quindi favorisce il passaggio dello sperma nell’uretra, pulendola e lubrificandola: in questo modo crea un ambiente idoneo per il passaggio dell’eiaculato.

Arriviamo allora alla questione più sentita legata al liquido pre-eiaculatorio: può indurre una gravidanza? Alcune ricerche sostengono che non sono presenti spermatozoi nel liquido, altre invece affermano che, in caso in cui il liquido sia prodotto in seguito a una stimolazione tattile del pene, ce ne sarebbero circa qualche centinaio di migliaia. Come dobbiamo comportarci? In realtà le ricerche confermano che il liquido emesso non è sufficiente in termini di quantità per indurre una gravidanza, ma occorre comunque mettere in atto alcune cautele: è consigliato usare il preservativo fin dall’inizio del rapporto, o comunque usare un metodo anticoncezionale, infatti il coito interrotto non è per niente sicuro e inoltre non protegge dalle malattie veneree.