Quali sono rimedi naturali per punture di insetti

Se anche voi, puntualmente, al rientro da una serata, vi ritrovate ricoperte di punturine fastidiose, leggete quali sono i rimedi naturali da usare.

chiudi

Caricamento Player...

Diciamocelo, siamo un buffet per le zanzare e gli altri simpatici insettini della famiglia. Al bando zampironi e spray vari, esistono rimedi naturali inaspettati contro le punture.

Primo alleato inaspettato è il pomodoro, infatti se siete stati morsi, tamponate la pelle con del succo di pomodoro: aiuta a prosciugare il pungiglione, a ridurre il rossore ed il gonfiore attorno alla ferita. Se non avete il succo, va bene anche una fettina di ortaggio.

La lavanda, invece, non ha solo proprietà rilassanti, ma aiuta anche come agente antibatterico ed antisettico. Mischiate alcune gocce di olio essenziale di lavanda in un olio neutro ed applicatelo direttamente sulle punture o sul morso d’insetto.

Nella credenza avrete sicuramente del bicarbonato di soda, va benissimo un cucchiaino aggiunto ad un bicchiere di acqua fredda. Immergete un pezzo di tovagliolo o un fazzolettino di carta nella mistura e tenetelo sulla puntura o sul morso finché non sentite più la sensazione di freddo.

La stessa cosa vale per la papaya, che ha due effetti interessanti su morsi e punture d’insetto: agisce come un anti-infiammatorio naturale e blocca il gonfiore, il rossore e la trasudazione. Contiene infatti degli enzimi che agiscono da analgesici naturali, e riducono quindi il dolore. Applicate la polpa della papaya direttamente sulla ferita.

Inaspettatamente, anche la cipolla aiuta! Se il morso è sottopelle, non cercate di grattare via la pelle in superficie: applicate invece una fetta di cipolla sopra l’area e lasciatevela per circa 5 minuti. Quando si sarà seccata, rimuovetela in tutta serenità.