Una delle malattie più terribili del XXI secolo è sicuramente il tumore, il quale provoca il deteriorarsi delle cellule di alcune parti del corpo conducendo spesso alla morte. A volte il tumore colpisce organi vitali; in altri casi invece zone periferiche dell’organismo curando le quali, o asportandole, è possibile combattere la malattia. La prevenzione è fondamentale: ecco gli esami da fare a scopo preventivo per scoprire il cancro alle ovaie.

Il cancro alle ovaie colpisce molte donne ogni anno, ed è uno dei più insidiosi perchè non ha sintomi e spesso quando lo si scopre è ormai troppo tardi per correre ai ripari. Per questo quindi è fondamentale sottoporsi a dei test che consentano di scoprirlo, se presente, quando è ancora agli stadi iniziali.

Il modo più semplice per scoprire il cancro alle ovaie consiste nel sottoporsi ogni anno all’ecografia pelvica: in questo modo si può rilevare la presenza di masse sospette, che possono essere semplici cisti o nascondere una patologia più grave.

In seguito si ricorre al semplice esame del sangue, all’interno del quale vengono ricercati dei valori, i cosiddetti markers tumorali, che possono far capire di che natura sono le masse rilevate nelle ovaie.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 26-08-2014


Trucco per coprire neo

Che cos’è fecondazione omologa