Quali sono i disturbi tibici della pre menopausa? Come riconoscerli e combatterli e come vivere serenamente questa fase?

La premenopausa è quel periodo in cui il corpo della donna produce meno ormoni estrogeni e si prepara alla fase di menopausa vera e propria. Questo perido può durare anche mesi, per tutte coloro che hanno intorno ai quarant’anni.

Quali sono i principali sintomi? Prima di tutto citiamo le classiche vampate di calore, perché gli estrogeni di cui sopra non sono sufficienti a controllare la regolazione della temperatura del corpo. L’efflusso di sangue alla pelle è più alto e i vasi sanguigni si dilatano.

Sudorazione notturna, cambiamenti d’umore poi sono dovuti alle fluttuazioni dei livelli di ormoni nel corpo.  Insieme a queste difficoltà, troviamo anche quelle di concentrazione, sempre dovute ad una mancanza di estrogeni.

Ovviamente si manifestano anche dei cambiamenti nel ciclo mestruale, infatti in questo casi gli estrogeni ed il progesterone servono proprio da regolatori delle fasi del ciclo mestruale. Se non prodotti, l’ovulazione diventa irregolare, oppure porta all’assenza dei cicli mestruali stessi.

Citiamo anche i problemi del sonno, riprendendo i concetti di cui sopra: vampate di calore e sudorazione notturna. Anche la sfera sessuale ne esce intaccata: stiamo parlando dei cambiamenti della libido. L’eccitazione risulta modificata a seconda dei cambiamenti ormonali.

Più gravi sono i problemi genito-urinari, ovvero dei tessuti vaginali, che perdono ad esempio elasticità e lubrificazione. Infezioni vaginali, incontinenza.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 02-12-2015


Dove comprare carta da parati autoadesiva

Qual è la durata pre menopausa