Le pulizie di primavera sono una di quelle fasi che bisogna affrontare ogni anno. Scopri come renderle più semplici ed avere un ottimo risultato.

Come ogni anno, l’arrivo della primavera ci pone davanti ad una delle parti scomode della bella stagione, ovvero le pulizie di primavera.
Questo è infatti il periodo dell’anno in cui ci si accinge ad arieggiare casa, a renderla più fresca e a farla respirare di più. Cambiare gli abiti negli armadi e arieggiare le stanze più a lungo, però, non è sufficiente. È infatti molto importante organizzare le pulizie di primavera in modo da ridare un assetto migliore alla casa. Cosa che, per fortuna, si può fare con poche e semplici mosse.

Pulizie di primavera: da dove iniziare

La prima cosa da fare quando si decide di dare il via alle pulizie primaverili è quella di organizzarsi e stabilire un piano d’azione. È quindi importante munirsi di carta e penna e fare un giro di perlustrazione per la casa, andando in cerca di cosa non va.

pulizie di casa
pulizie di casa

Dalle tende da lavare, alla biancheria da snellire si troveranno sicuramente diversi problemi da risolvere. A questi si dovranno poi unire quelli classici che rientrano tra le pulizie rare e che si fanno in genere un paio di volte l’anno.
Tra queste, le più importanti da ricordare sono:

– Spolverare i muri
– Pulire maniglie e porte
– Spolverare sopra gli armadi e le mensole in alto
– Pulire dentro i mobili e gli armadi
Eliminare la polvere per tutta la casa
– Sgrassare tutti i mobili della cucina
– Lavare i lampadari
– Pulire i termosifoni
– Spolverare i battiscopa
– Lavare divani e tappeti
– Pulire i materassi
– Lavare la mattonelle dei bagni
– Occuparsi di balconi e giardini
– Pulire il garage

Queste sono le pulizie ordinarie e che andrebbero fatte ad ogni cambio stagione. Di sicuro, però, trovarne di altre da aggiungere sarà più semplice di quanto si vorrebbe. In ogni caso, una volta appuntato tutto ciò che è necessario fare ci si potrà mettere all’opera.

Come fare le pulizie di primavera

Per agire e pulire al meglio la casa è molto importante stabilire le modalità. Si può optare per un intero week end da dedicare solo alle grandi pulizie o per delle pulizie di primavera da fare step by step, iniziando da un progetto alla volta e dedicandovisi un’ora al giorno.
Agire nel secondo modo può portar via da una a due settimane ma ha il pregio di stancare di meno.

Una volta scelto il modo ci si dovrà munire di tutto il necessario, di una mascherina (per proteggersi dalla polvere accumulatasi nel tempo) e di profumatori d’ambiente per rendere più piacevole la casa una volta terminato tutto il lavoro.
Agendo in questo modo, si potrà godere di una casa rinata a nuova a vita, più splendente che mai e pronta ad accogliere la nuova stagione.

Ecco un video di riepilogo:

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 19-03-2022


Come si coltiva il pungitopo e qual è il significato della pianta?

Lingua di suocera: tutto quel che c’è da sapere su questa pianta