Scopri come realizzare nel modo corretto la pulizia delle orecchie. Le regole da seguire e le precauzioni da mettere sempre in atto.

La pulizia delle orecchie è una pratica molto importante sia a fini estetici che per mantenere un buon udito e non andare incontro a dolori o problemi di altro tipo. Per svolgerla nel modo corretto, però, è importante conoscere alcune regole di base. Scopriamo quali sono le più importanti.

Come pulire le orecchie nel modo corretto: cosa sapere

Prima di parlare della corretta pulizia delle orecchie è importante tenere a mente che il cerume è una sostanza fisiologica che ha una sua funzione protettiva e che per questo motivo non deve essere mai tolto del tutto.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

pulizia orecchie
pulizia orecchie

La sua eliminazione si rivela importante solo quando ne viene prodotto in abbondanza o quando si vengono a creare dei tappi di cerume. Detto ciò per un corretto lavaggio delle orecchie, in genere basta la normale pulizia sotto la doccia. Facendo entrare l’acqua, infatti, si ammorbidisce il cerume in eccesso che, in questo modo, viene eliminato più facilmente. Ovviamente, si tratta di un lavaggio al quale deve seguire sempre una buona asciugatura che si può effettuare con l’asciugamano.

Un altro metodo può essere quello di inserire un panno di stoffa bagnato andando a pulire con delicatezza l’orecchio. Il consiglio in generale è quindi quello di non inserire oggetti come cotton fioc o simili che se vanno bene per la parte esterna sono invece generalmente sconsigliati per quella interna. In alcuni casi, infatti, possono danneggiare l’organo uditivo mentre in altri rischiano di portare alla formazione di tappi di cerume.

Come pulire le orecchie dal cerume: come agire per non sbagliare

Quando il cerume diventa un problema formando i così detti tappi, la semplice pulizia dell’orecchio non basta più a garantire un buon risultato. Per eliminare il cerume esistono diversi rimedi che vanno dai coni di cera, alla siringa. I medici, però, tendono sempre a sconsigliarli perché ricchi di effetti collaterali.

In teoria, quindi, in presenza di tappi di cerume, la scelta migliore è quella di provare con delle gocce emolienti e, qualora non funzionassero, farsi aiutare da un otorino che studiato il caso stabilirà la tecnica più adatta.
Una volta eliminati i tappi si potrà tornare alla normale pulizia senza correre rischi.


Pulizia stufa a pellet: trucchi e consigli per procedere nel migliore dei modi

Pulire il balcone: come farlo in modo naturale e super veloce