Protezione solare a schermo totale

Verità e falsi miti sulla crema solare

chiudi

Caricamento Player...

Protezione solare a schermo totale: nel 2008 dichiarata fuori legge dall’Unione Euorpea, è uno dei più pericolosi falsi miti che circolano intorno alla protezione solare e all’esposizione al sole.

Cos’è la crema solare a schermo totale?

Secondo le industrie produttrici di creme solari, esistono prodotti in grado di schermare totalmente gli effetti dannosi dell’esposizione al sole, tra cui l’invecchiamento cutaneo (causato dai raggi UVA) e i potenziali tumori della pelle (causati dai raggi UVB).
Il quarto Congresso Nazionale Unificato di Dermatologia e Venereologia tenutosi a Napoli alla fine di Maggio del 2008 ha sfatato questi falsi miti e messo in guardia i consumatori.

Secondo quanto affermato durante quel congresso, uno dei maggiori danni causati dalla pubblicizzazione di prodotti solari a schermo totale è che i consumatori ritengono di potersi esporre al sole per periodi lunghissimi di tempo senza rinnovare l’applicazione del prodotto. Questo comportamento può causare ustioni, irritazioni, eritemi che un utilizzo più responsabile di prodotti solari potrebbe tranquillamente evitare.

Protezione solare a schermo totale: cosa fa veramente

Una crema ad alto fattore di protezione è in grado di contrastare i raggi UVB ma non è mai in grado di eliminare completamente i rischi causati dall’esposizione ai raggi UVA.
Per questo motivo è stato stabilito dalla legge che il fattore di protezione più alto che si può attribuire a un prodotto solare è 50+ e che ogni prodotto deve assicurare un fattore di protezione dagli UVA che sia pari ad almeno a 1/3 del fattore di protezione che oppone agli UVB.
Tale normativa del 2008 non è applicata comunque al di fuori dell’Unione Europea: il mercato americano ad esempio è invaso da prodotti di cui si vanta un fattore di protezione pari o addirittura superiore a 100.
È bene sapere comunque che i prodotti solari ad alto fattore di protezione, appunto 50+, vanno comunque applicati ogni due ore, su pelle priva di sale e di sudore: in questo modo si massimizza la loro capacità protettiva.