I semi oleosi: le proprietà e come usarli per dimagrire

I segreti dei semi oleosi: alla scoperta delle loro innumerevoli proprietà

Forse non tutti conoscono i segreti dei semi oleosi. Essi godono infatti di tante proprietà, tutte alleate del benessere dell’uomo.

Partiamo quindi alla scoperta dei segreti dei semi oleosi. Essi vengono spesso usati in quanto integratori naturali. L’ingrediente forte sono i grassi insaturi, da qui il fatto che siano appunto oleosi.

A ciò si aggiunge, inoltre, il fatto che siano particolarmente ricchi di Omega 3. Si caratterizzano, pertanto, come fonte privilegiata di nutrimento per vegani e vegetariani. Tante sono le proprietà associate agli Omega 3. Tra queste il fatto di essere antinfiammatori, amici del sistema immunitario e dalla parte della salute del cuore. Essi infatti, migliorerebbero la fluidità del sangue con tutte le conseguenze positive che ne derivano.

Quali sono le loro proprietà

Di seguito un elenco dei semi oleosi dei quali non potete fare a meno nell’ambito di una dieta sana ed equilibrata. Scopriamo quali sono e come consumarli.

Semi di lino: Essi sono dei validi alleati in caso di stipsi. Si consiglia di macinarli e conservarli in frigorifero. Ottimi da aggiungere ad insalate, muesli con cereali integrali.

Semi di zucca decorticati: Sono ideali per coloro che soffrono di insonnia. Chi lo desidera li può insaporire con sale marino integrale e consumarli all’interno di insalate o in aggiunta al pane. Ottimo ingrediente anche per i dolci, come biscotti e muffin.

Semi di sesamo: Essi rappresentano una delle principali fonti vegetali di calcio. Si possono usare sia per preparare piatti salati sia per dolci. Nel primo caso sono ottimi come panatura per pesce o carne ma anche per insaporire il pane. Nel secondo caso, invece, per la preparazione di dolci, grazie al loro sapore di nocciola.

Semi di papavero: Tra i più usati in cucina, essi rappresentano l’ingrediente prediletto soprattutto per prodotti da forno e dolci.

Semi di cumino: Essi presentano un aroma intenso con il quale, solitamente, si insaporiscono verdure, legumi , carni. Il tutto stando attenti alle quantità, il troppo andrebbe infatti a coprire il vero gusto delle pietanze.

Semi di finocchio: Ideale nella preparazione delle tisane. Con queste ultime si vanno a combattere problemi come il meteorismo. In cucina il loro sapore particolare li fa ottimi ingredienti dei prodotti da forno ma anche dei dolci.

Semi di anice: Godono di un importante potere digestivo per questo vengono usati per tisane ed infusi. Ottimi per dare sapore a pani e dolci, li si può abbinare anche a carne e verdure.

I semi oleosi per dimagrire

Si è vero. Si può dimagrire grazie ai semi oleosi. Il segreto è consumarli sotto forma di olio. Lo si può preparare anche in casa. Basta avere un estrattore di olio da semi. L’olio così preparato ha il potere di mantenere intatto il proprio aroma, il gusto e le proprietà nutrizionali.

Fonte Foto: https://pixabay.com/it/photos/semi-di-chia-chia-messicana-chia-2253690/

A caratterizzarli, inoltre, il loro potere saziante. Quando siete presi da improvvisi attacchi di fame, i semi oleosi possono essere consumati senza sensi di colpa. Sul mercato li si trova con facilità, sfusi o in mix. I modi di consumazione sono tra i più disparati. Si va infatti dal semplice spuntino, all’aggiunta nello yogurt o nell’insalata.

Conoscere i segreti dei semi oleosi aiuta quindi a trovare valide (e gustose) soluzioni per il benessere del nostro organismo.

Fonte Foto: https://pixabay.com/it/photos/semi-di-chia-chia-messicana-chia-2253690/

ultimo aggiornamento: 17-09-2019

X