Da Terra Murata a Palazzo D’Avalos: ecco tutto quello che c’è da vedere a Procida. L’isola fu scelta anche come set da Massimo Troisi.

Procida è una splendida isola che si trova nel golfo di Napoli, è uno dei borghi più famosi e visitati non solo dagli italiani ma anche da tantissimi stranieri. Dalle case colorate al mare azzurro e cristallino: ecco cosa c’è da vedere a Procida, che tra l’altro è stata nominata capitale della cultura 2022.

Procida: le cose da vedere

C’è un unico modo per arrivare sull’Isola di Procida: ovviamente via mare. Un viaggio, quello che i tutti i turisti si apprestano a fare, che scalda non solo il cuore ma anche la vista. Per gli habitué del luogo, infatti, vedere tutte quelle case colorate – una diversa dall’altra – è cosa nota ma per chi ci va per la prima volta risulta essere un vero e proprio spettacolo.

isola di procida
isola di procida

Forse non tutti lo sanno che proprio Procida era stata scelta dal grande maestro Massimo Troisi per girare alcune scene del suo film Il Postino. Ma ecco tutto quello che c’è da vedere.

La prima cosa da è il porticciolo Sancio Cattolico, come viene chiamato dagli abitanti del luogo – che si trova a Marina Grande. Da questo punto è possibile avere una prima immagine dell’isola e di Palazzo Montefusco.

Da non perdere, inoltre, c’è anche la Chiesa della Pietà, che si trova proprio nella Piazza Sancio Cattolico. Suggestivo e da vedere sono il campanile barocco e il crocifisso ligneo che risale al 1845.

Cosa visitare a Procida

Al centro dell’Isola, inoltre, si trova Palazzo D’Avalos che si erge sopra il livello del mare e si affaccia sul golfo di Napoli. Il Palazzo, inoltre, si trova sopra Terra Murata, un posto incantevole dove il tempo sembra essersi fermato. Per giungere a Terra Murata è possibile farlo o a piedi o in autobus.

Da visitare anche l’abbazia di San Michele Arcangelo dedicata proprio al patrono dell’isola. Un altro luogo da vedere, sicuramente, è Casale Vascello che è possibile raggiungere solo a piedi.

Marina Corricella, invece, è un piccolo borgo ed è anche il più antico dell’intera isola. Questa location è stata scelta dal celebre Troisi per girare alcune scene de Il postino. Immancabili, ovviamente, sono le spiagge di Procida. Qui è possibile fare un tuffo in acque cristalline e tramite 182 scalini è possibile raggiungere la spiaggia della Chiaia.

Procida, infine, possiede anche un’area protetta che è stata denominata Il Regno di Nettuno. Oltre a Procida fanno parte di quest’area anche Ischia e Vivara.

I bonus per le donne (mamme e non): ecco le agevolazioni


Tutti i nomi dei Barbapapà, i personaggi animati citati da Giorgia Meloni: la loro storia

Cosa significa cringe?