Rappresentano l’invenzione del momento nel campo della prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili: i primi preservativi cambia-colore.

L’invenzione del momento in ambito di sesso, rapporti e malattie sessualmente trasmissibili sono i nuovi preservativi cambia-colore, made UK.

Sono stati, infatti, tre “teens” (adolescenti e studenti) inglesi gli inventori dei primi preservativi al mondo che, a contatto con batteri o virus, cambiano colore indicando così la presenza di pericolo di infezioni e, conseguentemente, di contrazione delle cosiddette malattie sessualmente trasmissibili.

Ciò sarebbe possibile grazie alle molecole contenute nei preservativi cambia-colore che diventerebbero verdi in presenza di clamidia, gialli con l’herpes, blu con la sifilide e viola con il papilloma visus.

Attraverso il cambiamento del colore e l’indicazione della presenza d’infezione, le persone dovrebbero essere maggiormente responsabilizzate verso se stessi e la propria salute e darebbero così la possibilità di intervenire tempestivamente nella prevenzione e nella cura delle malattie sessualmente trasmissibili.

I nuovissimi preservativi cambia-colore, “S.T.E.Y.E.”, stanno ancora attraversando la loro fase concettuale per la quale i tre studenti inventori hanno ottenuto un cospicuo premio in denaro (circa 1.000 sterline) e la possibilità di visitare Buckingham Palace e questa fase non è ancora terminata, i preservativi cambia-colore non sono ad oggi ancora in commercio e non se ne conosce, dunque, il prezzo, che rimane una delle informazioni più attese da parte dei potenziali consumatori.


Come truccarsi per discutere la tesi di laurea

Migliori matite nere per l’interno occhi