Materiali tecnici, pelle e tagli extralarge: così Prada racconta l’uomo del prossimo inverno, focalizzato sull’abito da lavoro.

Una passerella di stelle, quella su cui ha puntato Prada in occasione della Fashion Week milanese dedicata alla collezione uomo firmate da Miuccia Prada e Raf Simons, per raccontare lo stile dell’uomo dell’inverno che verrà, concentrato su azienda e lavoro, dai più giovani ai più adulti, come testimoniano gli attori che hanno sfilato insieme ai modelli. Look da appuntare e magari da indossare anche in questo periodo per anticipare i trend.

Prada, sfilata autunno/inverno 2022-2023: in passerella anche Filippo Scotti

Chi sono dunque le star di Hollywood che hanno sfilato sulla passerella andata in scena alla Fondazione Prada? Si tratta di Kyle MacLachlan, in apertura della collezione, e ancora Thomas Brodie-Sangster, Asa Butterfield, Jaden Michael, Damson Idris, Tom Mercier, Louis Partridge, Ashton Sanders, ma la grande sorpresa è stata la presenza di Filippo Scotti, protagonista dell’ultimo film di Paolo Sorrentino È stata la mano di Dio.

Il giovane attore ha indossato un dolcevita rosso abbinato ad un pantalone morbido e una giacca oversize che diventa quasi un cappotto, impreziosita al braccio da dettagli in peluche: un look che abbiamo visto indossare anche ad attori più grandi, come Jeff Goldblum che ha chiuso la sfilata, testimoniando l’idea di confezionare uno stile senza età, pronto a raccontare molteplici sfumature.

La maison da un po’ di tempo, dando anche uno sguardo ai social, sembra essere molto vicina ai volti del cinema, e non si esclude infatti che con l’attore italiano, da molti già definito come Timothèe Chalamet italiano possa nascere un sodalizio fashion. Chissà che Scotti non possa essere già nella lista degli invitati di Sanremo e indossare sul palco dell’Ariston proprio un look Prada.

Tendenze autunno/inverno 2022: trench in pelle, contrasti e toni scuri, i look by Prada

Prada ruba sicuramente ai grandi nomi del cinema un look classico ma aggiornato alla luce e allo stile di uno sguardo contemporaneo: non a caso puntare su grandi attori di Hollywood e coinvolgere in passerella anche il giovane Scotti, testimonia come lo charme maschile di un tempo possa convivere con la leggerezza e l’audacia dei trend attuali.

Così la giacca che prende le sembianze di un cappotto per il suo taglio extralarge dalle spalle pronunciate, si sposa con pantaloni in pelle, e le nuance scure si abbinano a colori fluo su completi da lavoro eleganti ma pret a porter. Il trench di pelle domina la scena, completo di cintura da stringere in vita, pronto ad enfatizzare la figura. Un workwear contemporaneo che predilige materiali e colori tecnici. D’altronde l’obiettivo primo di Prada adesso è tutto volto verso una rivoluzione sostenibile.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 24-01-2022


Chi era Thierry Mugler, il re dei profumi e delle fragranze chic

Senza anfibi non c’è inverno che tenga: i modelli chunky a cui dire subito si