Una collezione primavera/estate 2021 che omaggia la tecnologia e le sue possibilità anche nel campo della moda: è la nuova campagna di Prada.

Se diversamente Bottega Veneta ha deciso almeno per il momento di ritirarsi dalle scene dei social, vedendo nella tecnologia una strada abusata, Prada invece punta la sua primavera/estate 2021 proprio sul digitale. Raccontare la moda, scoprire come la tecnologia possa mostrarne nuove prospettive, questo è il motivo ispiratore del nuovo progetto di Miuccia Prada che parte dal digitale riconoscendone il grande potere di ampliare il proprio pubblico.

Prada: la primavera/estate 2021 firmata Miuccia e Raf Simons

La campagna pubblicitaria primavera/estate 2021 è il risultato della collaborazione tra Miuccia Prada e Raf Simons, nuovo arrivato in casa Prada dallo scorso anno: l’idea dei due direttori creativi è scoprire attraverso la moda come la tecnologia cambi la percezione che abbiamo di noi stessi e anche quella che avremo sugli altri.

Sui canali Instagram un video infatti mostra non una sfilata o una semplice campagna fotografica, ma un set composto da schermi che inquadrano in alternanza diverse modelle. Attraverso domande e risposte, ciascuna di loro prova a descrivere il concetto stesso di moda e le sue molteplici prospettive.

L’ultimo anno infatti ha senza dubbio riscritto il dialogo tra moda e tecnologia, ampliato da una maggiore comunicazione sui social e spesso anche televisivamente. Ciò ha moltiplicato le prospettive del fashion system, che è diventato più inclusivo.

Prada, la campagna pubblicitaria sovverte le regole tradizionali

In un tempo quindi così dinamico e pieno di cambiamenti anche la campagna pubblicitaria si rinnova. Prada parla direttamente a chi osserva, pone domande, riflessioni e coinvolge interrogando in prima persona l’occhio di chi guarda. E se sono tanti coloro che guardano, lo sono anche quelli che scattano: le immagini infatti vengono firmate da più fotografi e le loro centinaia di macchine fotografiche ruotano a 360° intorno alle modelle per catturarne ogni dettaglio.

Una campagna che mostra ancora una volta – proficua e fortunata è stata questa strada anche per Gucci – come la moda in un momento così delicato e difficile sappia trovare nuove vie di espressione, aprendo ancora di più le sue sfumature e bellezze al pubblico.

I bonus per le donne (mamme e non): ecco le agevolazioni


Il must have più trendy di quest’inverno 2021 è il pantalone di lana

Un piumino bianco ci salverà: fidatevi di Chiara Ferragni