Posizione dita stimolazione punto L

Come stimolare il punto L dell’uomo con piccoli e semplici movimenti delle dita

Qual è il segreto per far impazzire un uomo? Stimolare il suo punto L. Il problema è conoscere dov’è il punto L, che sarebbe l’equivalente del punto G delle donne, e quali sono i movimenti giusti per eccitare il partner massaggiando questa zona erogena.

Il punto L si trova nella zona tra i testicoli e l’ano e sarebbe il muscolo pubo-coccigeo, all’altezza della zona perineale.

Vi sono molti modi per stimolare il punto L, per esempio attraverso il sesso orale e la penetrazione: il metodo più semplice è però la stimolazione manuale. La tecnica prevede, mentre la donna sta masturbando il partner, lievi pressioni sul perineo, punto che si trova proprio tra i testicoli e l’ano. Il segreto è quindi alternare la normale masturbazione con questa tecnica, in moda da provocare l’orgasmo più facilmente; ma attenzione: le pressioni devono essere leggere, perché se troppo forti si causa un effetto anestetico sul partner.

La stimolazione manuale del punto L, oltre ad avvenire esternamente, può essere anche praticata internamente, introducendo un dito nell’ano dell’uomo, così da stimolare prostata, pene e punto L contemporaneamente: la cosa importante, in questo caso, è assicurarsi che il partner sia disposto a sottoporsi a questa pratica, infatti solitamente gli uomini si sentono imbarazzati di fronte alla proposta di questa attività, e potrebbe capitare che si blocchino o rifiutino questa richiesta da parte della donna.

In conclusione, con questi semplici movimenti manuali è possibile regalare al partner un orgasmo molto diverso da quello convenzionale, più lento, profondo e lungo: un momento di irresistibile piacere. L’importante è fare pratica!

ultimo aggiornamento: 27-03-2015

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X