Pomata ittiolo: come si usa

Come si usa e quali sono le proprietà dell’unguento

chiudi

Caricamento Player...

L’ittiolo ha un vasto uso da alcuni anni in farmacia per la cura della pelle. Acne, dermatiti e malattie della pelle come la psoriasi trovano nell’unguento scuro un valido alleato. Ecco come utilizzare la pomata.

Utilizzi della pomata all’ittiolo

La pomata all’ittiolo viene adoperata generalmente per curare lesioni della pelle quali acne, ascessi, foruncoli, piccole cisti e ulcerazioni, oltre a malattie più serie come la psoriasi. Ha un colore molto scuro, tendente al marrone-nero e un forte odore pungente che spesso rimane su vestiti e pelle. Le proprietà e i benefici sono tuttavia innegabili. Le caratteristiche negative non molte e pochi anche i casi.

Viene venduta in farmacia in tubo generalmente e non è necessaria la ricetta medica.

In genere si pulisce bene la parte interessata. Da evitare nelle zone interne come la bocca, perfetta per l’esterno. Si disinfetta la parte e si spalma l’unguento. Quindi si pone una garza, non troppo stretta e si lascia agire tenendo la parte al caldo. Riapplicate due o tre volte al giorno e la parte risulterà maturata dapprima e poi guarita.

In genere è meglio non eccedere con le quantità per evitare ipersensibilizzazione e irritazione della zona trattata. Da evitare l’esposizione solare dopo l’applicazione.

L’odore pungente e il colore bruno che sporca i vestiti è uno dei motivi per cui alle volte viene poco apprezzato. Ma esistono anche molte creme che contengono lo stesso principio attivo in quantità ridotta e con in più profumi che alterano e diminuiscono gli odori cattivi. Ma i costi in genere diventano leggermente più elevati.