Più sesso rende una donna più fertile e sana

Secondo una ricerca bisogna fare più sesso per aumentare la fertilità di una donna che avrà più possibilità di concepire dei figli

chiudi

Caricamento Player...

Secondo uno studio dell’Università dell’Indiana, più si fa sesso, più il corpo si predispone a una gravidanza perchè aumenterebbe la fertilità nel corpo femminile. Le donne che fanno più sesso, avrebbero quindi la possibilità di rimanere incinte anche durante giorni non dedicati all’ovulazione: una buona notizia per chi sta provando ad avere un bambino. Sembra ovvio, ma ora sarebbe anche scientificamente provato che fare più sesso può aumentare la fertilità e quindi la possibilità di avere figli. L’intero sistema immunitario del corpo femminile si predisporrebbe meglio ad ospitare una gravidanza.

Come si spiega?

La ricerca condotta dall’Università avrebbe confrontato il sistema immunitario di donne sessualmente attive con quello di donne sessualmente inattive e sarebbe risultato che il corpo delle prime avrebbe rilasciato cellule T helper di tipo 2 che aiutano ad accettare corpi esterni come lo sperma o il feto.

Le donne attive inoltre, avrebbero un livello maggiore di immunoglobulina G che permetterebbe di combattere le malattie senza interferire con l’utero, quindi creando un luogo sicuro per il feto.

L’autore dello studio sulla fertilità, Tierney Lorenz, avrebbe spiegato:“Questa ricerca è la prima a dimostrare che l’attività sessuale favorisce nel corpo femminile lo sviluppo di tipi di immunità che supportano il concepimento”.

Fare sesso più spesso aiuterebbe quindi a modificare il sistema immunitario delle donne che sarebbero di conseguenza più predisposte a una gravidanza, creando al loro interno un ambiente più forte e sicuro per l’eventuale bambino in arrivo.

Le immunoglobuline G si sarebbero dimostrate quasi indispensabili per permettere la possibilità di un concepimento.

Inoltre il sesso, fatto frequentemente, sarebbe un toccasana per il benessere fisico e psichico di tutte le donne, anche per quelle che ancora non vogliono o non hanno in programma di diventare mamme.