I piedi gonfi sono un disturbo che tende a colpire spesso la popolazione femminile, vediamo quali sono le cause e quali i possibili rimedi.

Gonfiore alle caviglie e piedi gonfi e stanchi sono sensazioni comuni che possono manifestarsi dopo una giornata pesante o un lungo viaggio che ci costringe a restare a lungo nella stessa posizione. Il gonfiore ai piedi, quindi, è perlopiù dovuto ad abitudini scorrette, ma ci sono anche casi in cui questa problematica può essere dovuta a patologie. Vediamo quali sono le cause, patologiche e non, e quali i possibili rimedi per contrastare il disturbo.

Piede gonfio: cause

Il gonfiore ai piedi è provocato da un accumulo di liquidi generato a sua volta dalla ritenzione idrica. Oltre ad avere gambe e piedi gonfi, il gonfiore tende spesso a interessare le caviglie, in genere interessando entrambi i piedi. A determinare il gonfiore possono essere diverse cause, ad esempio un eccesso di sale nella dieta che può causare la ritenzione idrica. Il problema può insorgere anche dopo aver indossato scarpe scomode o essere stati in piedi per un lungo periodo.

Scopri i luoghi dei più famosi delitti italiani

Piedi gonfi e doloranti scarpe con tacco
Piedi gonfi e doloranti scarpe con tacco

L’accumulo di liquidi può derivare anche dalla troppa sedentarietà o dall’uso di calze o collant più stretti del necessario. Ci sono poi anche situazioni particolari come la gravidanza, in cui il disturbo si presenta spesso e volentieri, specie negli ultimi mesi prima del parto. Tra le cause patologiche, invece, il problema dei piedi gonfi e doloranti può essere conseguenza di un’insufficienza venosa, problemi a carico dei reni o del fegato o anche diabete.

Piedi gonfi: rimedi

Per contrastare il gonfiore ai piedi la prima cosa da fare è quella di eliminare alcune delle cause più comuni. Si dovrebbe quindi evitare la sedentarietà, curare la propria alimentazione riducendo l’apporto di sale e bere almeno 1 litro e mezzo o 2 di acqua al giorno.

Per migliorare la circolazione venosa il medico può consigliare l’utilizzo delle calze a compressione graduata. Si tratta di calze elastiche che oltre a dare sollievo al gonfiore a gambe e piedi vengono utilizzate per i casi di insufficienza venosa e in particolare per il problema delle vene varicose. Inoltre il medico potrà anche suggerire l’assunzione di integratori o l’applicazione di gel a base di vite rossa.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 27-09-2021


Cosa fare in caso di dito gonfio?

Criolipolisi, cos’è e come funziona: i pro e i contro del trattamento