Perdite da impianto o mestruazioni: come riconoscerle

Soprattutto in caso di gravidanza, è importante tenere sotto controllo le perdite da impianto.

chiudi

Caricamento Player...

Il nostro corpo, in caso di gravidanza, deve adeguarsi alla presenza di una nuova creatura. E’ in questo periodo che il nostro corpo deve essere sottoposto ad un controllo costante. Molto spesso, le donne confondono le perdite da impianto con il ciclo mestruale. Le perdite da impianto si presentano otto, nove giorni dopo l’ovulazione e per identificarle si deve considerare colore e consistenza. Il colore delle perdite da impianto è piuttosto chiaro e tende a schiarirsi ulteriormente col passare dei giorni, a differenza delle mestruazioni, dove le perdite tendono, invece a scurirsi dopo il primo giorno. Se si è in stato interessante, ci sono diversi sintomi, che vi consentono di riconoscerle: mal di schiena, nausea, stanchezza, incessante voglia di mangiare e dolori al seno. Questi sintomi avvengono in corrispondenza della fecondazione e dello spostamento dell’ovulo all’interno dell’utero. Quindi, se avete qualche dubbio, fate un test di gravidanza e una visita dal vostro ginecologo.