Perché i bicchieri si rovinano in lavastoviglie? L’acqua calcarea e lavaggi troppo lunghi tra le cause principali

Qualche accorgimento per evitare che i bicchieri si opacizzino durante i lavaggi


Logo Zalando 190x52

Perché i bicchieri si rovinano in lavastoviglie? Un piccolo dramma domestico a cui si può porre rimedio con facilità e qualche attenzione.

Innanzitutto è una buona abitudine, al momento dell’acquisto, comprare bicchieri adatti ai lavaggi in lavastoviglie. Soprattutto quelli decorati devono essere realizzati con vernici particolarmente resistenti alle alte temperature, altrimenti sarà inevitabile veder svanire le decorazioni con il tempo.

La durezza dell’acqua

Un fattore importantissimo da tenere in considerazione è la presenza di carbonato di calcio (conosciuto come calcare) nell’acqua che esce dai rubinetti di casa. Se l’acqua contiene più di 30 mg di carbonato di calcio/litro è considerata dura. Se non si vuole far riferimento a parametri scientifici, basta osservare quanto spessa è la patina di calcare che resta sulle pentole in cui è stata bollita l’acqua della pasta.

Più calcare è presente nell’acqua più i bicchieri si macchieranno durante il lavaggio. Per ovviare a questo problema sarà necessario scegliere detergenti per la lavastoviglie che contengano anche una percentuale di brillantante.

Perché i bicchieri si rovinano in lavastoviglie e come correre ai ripari

Un altra abitudine dannosa per i bicchieri è l’utilizzo di programmi di lavaggio molto lunghi e con acqua molto calda. Soprattutto per bicchieri delicati sarà necessario affidarsi a programmi studiati appositamente, più brevi ed eseguiti con acqua tiepida.

Per ultimo, un ottimo modo per evitare che il calcare formi macchie sui bicchieri e su altre stoviglie di vetro è aprire la lavastoviglie una volta che il ciclo di lavaggio sia finito. In questo modo si consente al vapore di uscire, senza che si condensi sui bicchieri lasciando tracce calcaree. Alcuni elettrodomestici di nuova generazione hanno addirittura delle ventole in grado di disperdere automaticamente il vapore al termine del lavaggio.

Preferire detersivo liquido o in gel al detersivo in pasticche è un’altra scelta determinante, perché a volte oltre al calcare rimangono visibili sul vetro anche residui non disciolti di detersivo.