Per evitare le intossicazioni alimentari è indispensabile seguire alcune regole

Le intossicazioni alimentari sono sempre dietro l’angolo, ma con i mesi estivi ancor di più. Per prevenirle bisogna seguire alcuni accorgimenti.

chiudi

Caricamento Player...

L’Istituto Zooprofilattico di Torino ha elaborato una serie di regole per difendere la salute dei consumatori durante il periodo estivo, in cui è più difficile conservare gli alimenti evitando le intossicazioni alimentari.

Batteri e tossine sono in agguato e bisogna rispettare alcune importanti precauzioni, spiegate da Maria Caramelli, Direttore Generale dello Zooprofilattico:

“Noi ci occupiamo quotidianamente di sicurezza alimentare lungo tutta la filiera produttiva ma anche il consumatore deve essere il protagonista della propria sicurezza, adottando delle precauzioni a cominciare dal momento in cui fa la spesa”.

Il gruppo di Lucia Decastelli del Laboratorio Controllo Alimenti dello Zooprofilattico consigliano:

1. Fare la spesa appena prima di andare a casa, in modo da riporre subito in frigo gli alimenti.

2. Utilizzare borse termiche per i surgelati.

3. Se si porta il pranzo in ufficio da casa, munirsi di borsa termica.

4. Se si organizza un picnic, meglio non cucinare nel mezzo di un prato o in una piazzola, dove è difficile trovare una superficie di lavoro pulita.

5. Aprire frigo e freezer solo quando serve e per poco tempo.

6. Non riempire troppo frigo e freezer perché altrimenti raffreddano meno.

7. Non lasciare a lungo in tavola i piatti preparati e gli avanzi del pasto.

8. Consumare frutta e verdura esclusivamente fresca oppure congelarle.

Le intossicazioni alimentari sono causate dall’ingestione di cibi contaminati da sostanze tossiche o microrganismi patogeni, in quantità sufficienti da provocare un’infezione. Nel mondo sono note più di 250 diverse tossinfezioni alimentari e queste, a seconda dei casi, si manifestano con differenti sintomi: nausea, vomito, diarrea, febbre, reazioni cutanee, calo di peso, disidratazioni.