Patrimonio Unesco: dove si trovano i siti francescani di Assisi

Assisi, città medievale costruita su una collina, è la città natale di San Francesco, strettamente associata con il lavoro dell’Ordine Francescano.

chiudi

Caricamento Player...

Ad Assisi, in provincia di Perugia, si trovano molti capolavori di arte medievali come la Basilica di San Francesco e dipinti di Cimabue, Pietro Lorenzetti, Simone Martini e Giotto. Tutte queste opere hanno reso Assisi un punto di riferimento fondamentale per lo sviluppo dell’arte e dell’architettura italiana ed europea

Il sito Unesco di Assisi

Assisi è un esempio unico di città-santuario. La Basilica di San Francesco è un complesso architettonico che ha significativamente influenzato lo sviluppo dell’arte e dell’architettura. Essendo il luogo di nascita dell’Ordine Francescano, Assisi sin dal Medioevo strettamente associata con il culto e la diffusione del movimento francescano nel mondo, concentrandosi sul messaggio universale di pace e tolleranza. Assisi, luogo di nascita di San Francesco, è patrimonio Unesco dal 2000. È simbolo dei messaggi di pace diffusi dai suoi Santi, San Francesco e Santa Chiara.

Gli architetti e gli artisti che frequentarono Assisi hanno donato alla città un volto unico. Il principale monumento è quello dedicato a San Francesco, la Basilica. La compongono due chiese sovrapposte e una cripta in cui è conservata la tomba del Santo. I principali artisti che contribuirono allo splendore della Basilica sono Lorenzetti, Giotto Cimabue e Martini. La basilica superiore è decorata con magnifici affreschi di Giotto e della sua Scuola, dipinti dal 1296 al 1300, raffiguranti la vita di San Francesco.

Il terremoto del 1997 ha provocato al complesso della Basilica grandi lesioni. Ben 130 metri quadri degli affreschi furono completamente distrutti. I lavori eseguiti con tempistiche record hanno permesso alla struttura di tornare allo splendore.

Fonte foto copertina: www.unesco.it