Fascino, mistero e seduzione: la collezione autunno/inverno 2022-2023 di YSL è minimal, sotto il segno del nero.

Un minimal glamour, che nasconde e disvela più di un glamour ostentato e multicolor, questo è il mood della sfilata di Yves Saint Laurent. Anthony Vaccarello sembra abbia voluto invitarci per il prossimo autunno/inverno 2022-2023 a raccontarci attraverso la scelta dei nostri outfit, ma affidandoci esclusivamente all’essenziale. L’abito come un misterioso biglietto da visita, con un’attitudine da basic istinct, invita a svelarsi con personalità per suscitare curiosità ma senza raccontarsi troppo: un’eleganza inquieta dai colori scuri e basic, secondo lo stile della maison.

Yves Saint Laurent: la collezione autunno/inverno 2022-2023 alla PFW 2022

Ai piedi della Torre Eiffel le modelle di Yves Saint Laurent emergono dal buio, come se fossero state sempre lì nell’attesa di apparire e svelarsi, ma questa sensazione di verità invece è solo un’illusione: queste imponenti ed eleganti figure conoscono e custodiscono verità intime, lanciano segnali della loro inquieta personalità ma senza svelarsi, avvolte in cappotti, giacche, trench – soprattutto lunghi – e in abiti illuminati da delicate trasparenze e nascondendo lo sguardo in maxi occhiali e gioielli in oro e argento dalle geometrie solenni.

La sensazione è quella di un’ambientazione futuristica smorzata dal romanticismo dello scenario parigino, dove sfilano outfit in total black con qualche tono di bianco, grigio e marrone qua e là. Fascino e inquietudine convivono in una collezione l’abito insieme al capospalla si presentano come l’abbinamento più seducente di sempre e da sempre. I pantaloni infatti appaiono qua e là come una seconda pelle, lucidi e in simil pelle. C’è dinamicità, movimento, danza e fuga nelle meravigliose gonne dritte lunghe, svasate, che arrivano fino alla caviglia.

Le tendenze autunno/inverno 2022-2023: cappotti voluminosi, il tailleur come alternativa al long dress

La grande sorpresa alla fine della sfilata di YSL è vedere palesarsi all’orizzonte una sfilata di tailleur elegantissimi dallo scollo che lascia intravedere il décolléte, dai reverse lucidi o scintillanti, che sembrano svelarci il tailleur is the new long dress per il prossimo anno. Il primo appunto da mettere in agenda per gli abiti da sera per il prossimo inverno, che ci sono, trasparenti, leggiadri, sempre in nero e più seducenti che mai.

Ma protagonisti della sfilata sono anche i capispalla, che anche da Yves Saint Laurent moltiplicano le spalle e diventano voluminosi, avvolgenti, seducenti, tendenzialmente lunghi ma pronti anche ad accorciarsi in un chiodo di pelle più femminile che mai con una spilla a forma di fiore.

La gonna lunga così come sulle passerelle di Milano anche qui domina la scena, più vicina alla versione di Prada per le sue trasparenze, ma decisamente più dinamica, in fuga, in un dress code meno rigoroso e più seducente.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 12-03-2022


Le nuance del guardaroba autunno/inverno 2022-2023: i colori trend dalla Milano Fashion Week

Fashion made in Ucraina: i brand più famosi di cui innamorarsi