‘One Meal a Day’, lo stile alimentare per salvare la salvaguardare e il pianeta

Con il programma OMD, adottare un regime alimentare vegetariano non è più un sacrificio: basta scambiare un pasto vegetale con uno di carne ogni giorno.

E’ risaputo che la varietà a tavola è una buona abitudine, specie se va di pari passo con una riduzione delle proteine animali. La ricerca è chiara nell’affermare che una dieta a base vegetale sia la dieta più sana sulla Terra ma, al di là della salute, molte persone ancora non colgono che uno stile alimentare ricco di grassi e carne ha un impatto ambientale maggiore rispetto ad un regime alimentare vegetariano.

A ribadirlo nero su bianco, è Suzy Amis Cameron, autrice del libro “Change the World OMD” e moglie del regista James Cameron. L’OMD, acronimo che sta per One Meal a Day, è un programma alimentare che si propone di favorire la salute fisica e aiutare al contempo l’ambiente. La scrittrice spiega: “Scambiare un pasto a base di carne o di latte per un pasto a base vegetale ogni giorno può salvare la salute e salvaguardare il pianeta.”

One Meal A Day: come funziona

L’autrice consiglia di iniziare in piccolo, pianificando un piccolo pasto al giorno sfruttando gli ingredienti vegetali che si hanno nel frigo. Mangiare in maniera vegetariana è il modo più semplice, meno stressante e con il minimo sforzo per avere un impatto significativo nell’aiutare a salvare il mondo, senza spendere un centesimo in più.

Come dice l’autrice, “Non abbiamo bisogno dell’aiuto di nessuno per mangiare più fagioli e lenticchie e meno carne bovina. E’ una scelta che dipende esclusivamente da noi”.

One Meal a Day, lo stile alimentare per salvare la salvaguardare e il pianeta
Fonte foto:
https://www.pinterest.it/pin/83879611788685794/
https://www.pinterest.it/pin/286260120050442111/
https://www.pinterest.it/pin/AS_s944j1YXqcS1ajBGSQIjOtCOjtNBM6FKh8Th2LXh-2x8wdawxfp0/

One Meal A Day: i vantaggi

L’OMD promette il raggiungimento di svariati obiettivi, pensati per il benessere fisico e ambientale:

– fornisce un’opportunità quotidiana per aiutare a combattere il cambiamento climatico;

– è uno stile alimentare facile da seguire se si vuole aumentare l’assunzione di frutta e verdura;

– riduce del 30 percento l’assunzione di carne e prodotti caseari:

– riduce il rischio di malattie cardiache, diabete e cancro, che solitamente insorgono a causa dell’eccesso di consumo di carni rosse.

Questa attitudine alimentare dimostra che basta davvero un minimo sforzo per “salvare la tua salute, il girovita e anche il pianeta”, come recita lo slogan del libro di Suzy Amis Cameron.

Fonte foto:
https://www.pinterest.it/pin/83879611788685794/
https://www.pinterest.it/pin/286260120050442111/
https://www.pinterest.it/pin/AS_s944j1YXqcS1ajBGSQIjOtCOjtNBM6FKh8Th2LXh-2x8wdawxfp0/

ultimo aggiornamento: 28-12-2018

X