Ogni quanto innaffiare le rose? Vediamo insieme come fare per mantenerle sempre perfette.

Le rose sono bellissime da vedere e da ricevere, ma anche coltivarle da un’enorme soddisfazione: ce ne sono di tantissime varietà e tutte sono in grado di rendere terrazzi e balconi degni di una vera regina. Ma vanno curate assiduamente affinché crescano in salute e restino splendenti a lungo.

Ogni quanto innaffiare le rose?

In presenza di estati dal caldo medio, l’ideale sarebbe somministrare loro acqua ogni due o tre giorni; se invece siamo in climi in cui predomina la siccità, le nostre rose vanno annaffiate tutti i giorni, per mantenere costante l’idratazione del terreno, e così in presenza di giornate o ambienti pieni di vento, che come sappiamo tende a essiccare le piante.

Innaffiatura quotidiana anche per rose piantate da meno di sei mesi. L’acqua è fondamentale nelle prime settimane di crescita, e va data loro senza fare economia.

In inverno esse non necessitano di irrigazione continua, ma è consigliabile controllare lo stato del terreno facendo un piccolo foro a 5 – 10 cm di profondità: se la terra è secca, le nostre rose necessitano di essere abbondantemente annaffiate per far sì che il loro fusto venga idratato e resista anche alle temperature più rigide.

Lo stesso vale per le stagioni piovose: l’acqua andrà somministrata in maniera inferiore perché le nostre rose sono state già abbondantemente irrorate dalle piogge, e un eccesso di acqua non farebbe bene alla loro crescita, anzi contribuirebbe a danneggiarle.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 21-07-2015


Ogni quanto innaffiare la menta

Cosa mettere in valigia per una vacanza in barca a vela