Da cosa sono causare le occhiaie nei bambini? Scopriamo come si manifestano e quando possono essere legate ad altri disturbi.

Le occhiaie nei bambini si manifestano in forma simile a ciò che accade negli adulti, ovvero con la presenza di un colorito più scuro nella zona sottostante agli occhi. Talvolta oltre a questa sorta di ombra, che assume un colorito bluastro o violaceo, ci può anche essere un po’ di gonfiore.

La sola presenza delle occhiaie nei neonati o nei bambini non deve destare preoccupazione, ma deve essere considerata alla luce delle condizioni di salute. Ci sono, infatti, casi in cui semplicemente la pelle sotto gli occhi è sottile e mostra i vasi sanguigni sottostanti. Naturalmente in presenza di altri sintomi è invece necessario valutare la situazione e condurre ulteriori indagini per capirne le cause.

Occhiaie nei bambini: le cause

In alcune circostanze le palpebre tendono ad assumere coloriti differenti rispetto alla pelle del resto del viso. Questo porta a notare la presenza di occhiaie rosse nei bambini, o di colorito che vira verso il grigio o verso il blu. In questi casi può anche capitare che insieme alla variazione del colore, la palpebra appaia anche gonfia.

Bambina che si stropiccia gli occhi
Fonte foto: https://www.pexels.com/it-it/foto/persona-mani-ragazza-carino-3771639/

Il gonfiore tende solitamente a diminuire poi dopo un periodo di riposo, e in questi casi, quindi la causa può essere proprio ricondotta a una carenza di sonno. Altri fattori che possono essere implicati nella comparsa delle borse sotto gli occhi sono anche un’alimentazione scorretta con conseguente mancanza di vitamine o minerali essenziali. In questo caso è opportuno valutare queste carenze e modulare la dieta in modo da compensare a questi squilibri.

Occhiaie in presenza di altri sintomi

Ci sono casi in cui la comparsa delle occhiaie si manifesta soprattutto nella stagione delle allergie e tende a scomparire nel resto dell’anno. In queste circostanze, oltre alle borse sotto gli occhi, il bambino potrebbe accusare sintomi simili al raffreddore.

Accusare bruciore alla gola, al naso e agli occhi potrebbero portare i bambini a sfregarsi il naso, ma anche gli occhi in maniera ricorrente. In questi casi, quindi, le occhiaie possono essere un sintomo riconducibile alla rinite allergica e, quindi, ad una reazione allergica. Per identificare la causa dell’allergia sarà, quindi, necessario effettuare dei test allergologici come i classici prick test.

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona


Quale ruolo riveste la vitamina K nei neonati?

Tutte le tendenze per i nomi dei bambini nel 2021