I gruppi di No Vax e No Green Pass si organizzano su Telegram per nuove proteste. Questa volta nel mirino le sedi Rai e altri mezzi di informazione.

Continuano le proteste organizzate dai gruppi di No Vax e No Green Pass, che decidono di prendere di mira le sedi Rai di tutta Italia e i mezzi di informazione delle città non capoluogo di Regione. I segnali di questa iniziativa, volta a una lotta contro i cosiddetti “canali di manipolazione”, trapelano dal gruppo Telegram “Basta Dittatura!”, già tristemente noto per minacce a politici e medici.

Gli amministratori del gruppo scrivono così: “Appello – preparazione lista canali di manipolazione da presidiare il 3 settembre: oltre le città con sedi Rai di ogni capoluogo di Regione che sono già nella lista e in cui si presidierà solo la sede Rai. Per le città non capoluogo di Regione: scrivete nei commenti a questo messaggio la sede di tutti i canali di manipolazione presenti nella vostra località.”

Ma non è tutto: gli amministratori lanciano anche un sondaggio che lascia pensare a nuove proteste e disagi. “Che ne dite di un blocco treni oltre il 1 settembre alle 14.30, anche il 2 settembre alle 14.30, e il 3 settembre alle 8.00?

coronavirus

ultimo aggiornamento: 01-09-2021


Bassetti inseguito e minacciato da No-vax: “Lo stato mi tuteli”

Ricciardi lancia l’allarme: “La Variante Delta sta facendo morire i bambini”