Nicola Paparusso, come contattare lo scrittore sui social

Vuoi seguire sui social network Nicola Paparusso? Ecco tutti i profili ufficiali dello scrittore e produttore televisivo ex compagno di Samanta Togni

chiudi

Caricamento Player...

Nicola Paparusso è uno scrittore, politologo e produttore televisivo italiano. Conosciuto dal grande pubblico amante del gossip per via della sua relazione con la ballerina Samanta Togni, in realtà Nicola è un uomo dalle mille risorse.

Chi è Nicola Paparusso

Classe 1963, Nicola Paparusso è nato a Lecce. I colori e i valori della sua terra, il Salento, sono il suo punto di forza da cui partire. Dopo la laurea in Scienze Politiche conseguita all’università Federico II, Nicola si è impegnato attivamente nella ricerca universitaria e nel sociale. Una breve parentesi in politica: è’ stato dapprima Consigliere Legislativo durante la XV Legislatura e nella successiva Presidente Delegazione Italiana presso Assemblea Parlamentare Nato. Poi il grande successo come scrittore e la pubblicazione di tre opere. Non solo libri visto che si è fatto conoscere ed apprezzare anche come autore televisivo di programmi come “Sua Eccellenza Italia – Il Gala del Made in Italy”, “Un giorno in divisa” e “Estate in Ballo”. Inoltre è anche regista e autore del corto “La dieta mediterranea” e oggi con la Platinum si occupa di produzione di video musicali. Attualmente è insegnante presso l’Istituto Europeo di Design.

Come contattare sui social

Anche Nicola Paparusso come tutti i personaggi del mondo dello spettacolo e della televisione è presente su tutti i social networks. Sono diversi i profili social attivi e gestiti dallo scrittore e produttore italiano che sui social interagisce con il pubblico rispondendo alle varie curiosità e domande. Al momento sono solo due i profili attivi. Per chi volesse cominciare a seguirlo sui social online ecco per voi i link diretti ai profili social ufficiali di Nicola Paparusso: pagina ufficiale Facebook, profilo Twitter @NPaparusso Cosa aspettate a seguirlo?

(fonte foto: Facebook)