New York Fashion Week, edizione 2016?

Come tutti gli anni l’appuntamento semestrale con la moda che detterà legge nelle prossime stagioni.

chiudi

Caricamento Player...

New York Fashion Week,edizione 2016: gli eventi cominceranno l’8 Settembre e si concluderanno il 15 con una serie di appuntamenti e di rivoluzioni che cambieranno probabilmente il volto della moda internazionale.

La New York Fashion Week 2016: rivoluzionaria

La New York Fashion Week di quest’anno cambierà radicalmente il modo in cui i grandissimi nomi della moda internazionale si sono sempre rapportati al resto del mondo.
Nata per essere destinata esclusivamente agli addetti stampa, fin dal primo anno della sua edizione (il 1943) la New York Fashion Week ebbe scadenza semestrale. Venivano presentate ogni sei mesi le collezioni che durante la stagione successiva sarebbero state disponibili alla vendita nelle boutique.

A quanto pare, l’influenza dei social network sulla vita del terzo millennio è arrivata a modificare profondamente anche l’approccio commerciale delle grandi case di moda.
A partire da quest’anno infatti sembra che il Council of Fashion Designers of America abbia deciso di dare un nuovo corso al futuro della manifestazione, per adeguarsi ai tempi nuovi che anche la moda suo malgrado si trova ad attraversare.
Da questa edizione in avanti le sfilate presenteranno i capi disegnati per la stagione in corso e immediatamente dopo la NYFW disponibili nelle boutique.
Tale decisione si è resa necessaria a causa della rapidissima circolazione delle immagini fotografiche delle sfilate attraverso la rete e i social media in particolare: i clienti infatti richiedono immediatamente i capi proposti e i brand focalizzati sul fast fashion hanno molto tempo per copiare le proposte degli stilisti di alta moda per la stagione successiva.

New York Fashion Week, edizione 2016

Le novità non si fermano qui. Dall’8 al 16 Settembre 2016 sfileranno sulle passerelle newyorkesi collezioni unisex: Lanseros propone infatti abiti dal taglio rigoroso ed elegante, che possono essere indifferentemente indossati da uomini e donne nell’ottica di un totale abbattimento delle barriere tra i generi.