Nessuna cura ormonale per Shiloh: la notizia sulla figlia di Angelina Jolie è stata smentita

La bufala riguardo le presunte cure ormonali di Shiloh, la figlia di Angelina Jolie, è stata smentita. Le confessioni della mamma…

chiudi

Caricamento Player...

Nelle ultime ore si è diffusa in tutto il mondo la stravolgente notizia sulle presunte cure ormonali di Shiloh, la figlia di Angelina Jolie e Brad Pitt. L’agenzia stampa francese Afp avrebbe rilasciato per prima la bufala riguardo alle cure intraprese dalla bambina per iniziare la sua trasformazione in “maschietto”.

La stessa agenzia, nelle ultime ore, avrebbe però smentito e chiesto alle persone attraverso un post di non fare più riferimento a loro.

figlia di Angelina Jolie
FONTE FOTO: instagram.com/shiloh.jolie.pitt/

La bambina, abituata ad essere costantemente sotto i riflettori, avrebbe dimostrato sin da piccola la sua propensione a utilizzare dei look decisamente alla garconne. Abbigliamento maschile e capello corto non hanno però influenzato l’incredibile bellezza della figlia di Angelina e Brad. Shiloh avrebbe però espresso in diverse occasioni di voler essere chiamata John e di poter vestirsi nel modo in cui si sente più a suo agio.

Angelina Jolie e Brad Pitt: due genitori modello

La notizia riguardo alle cure ormonali è stata smentita, ma su Shiloh girano diverse voci interessanti. La bambina infatti avrebbe espresso la volontà di essere chiamata in famiglia John e di poter indossare i vestiti con cui si sente più a proprio agio. I genitori non hanno esitato a lasciare la libertà dovuta alla figlia e inoltre mamma Angelina, in occasione della première di Unroken, avrebbe dichiarato:

“Io non forzerò mai nessuno dei miei figli a essere ciò che non è. Io e Brad la lasceremo sempre libera e rispetteremo le sue scelte”.

Durante questa occasione fu particolarmente evidente il look decisamente da maschietto della piccola Shiloh.

Insomma, Angelina Jolie e il marito Brad Pitt avrebbero dimostrato in parecchie occasioni di essere veramente dei genitori modello e nonostante i loro rapporti (ultimamente) burrascosi) di continuare a pensare al bene dei figli.